fbpx
Sport

Focus sul prossimo avversario: Frosinone

Non ancora diradata la scia di polemiche che la sconfitta in superiorità numerica di Pescara ha innescato, che il Catania si prepara ad affrontare nella 28ª giornata (7ª di ritorno), in programma domani pomeriggio,il Frosinone. La squadra allenata dal tecnico Stellone, insieme al Carpi è la rivelazione del torneo cadetto, occupa attualmente la sesta posizione in graduatoria. Il Catania sarà obbligato a vincere se non vuole affondare definitivamente e vedersi spalancare le porte della lega pro, ma si troverà di fronte una squadra scorbutica pronta a vendere cara la pelle e fare uno sgambetto ai rossazzurri.

La squadra del tecnico Stellone è reduce dalla vittoria interna contro la Pro Vercelli, che rappresenta una delle due vittorie conquistate dai ciociari nelle ultime cinque partite, poi un pareggio (in casa con lo Spezia) e due sconfitte esterne. Lontano dal ‘Matusa’ i gialloblu hanno conquistato 12 punti frutto di 3 vittorie, 3 pareggi e 7 sconfitte, un rendimento esterno di certo non paragonabile a quello tra le mura amiche dove la squadra di Stellone ha conquistato su 14 incontri ben 11 vittorie. Sono disastrosi i numeri relativi alle ultime quattro trasferte dei laziali: 0 punti, 1 goal fatto e ben 12 subiti. La squadra laziale, complice le cessioni nel mese di gennaio di Curiale al Trapani e Schiavi a Catania, ha sicuramente perso lo smalto di inizio stagione ma si trova in piena lotta playoff.

Tra le fila ciociare i difensori etnei dovranno prestare particolare attenzione a Ciofani, bomber della squadra con 9 reti, da non sottovalutare anche il numero 18 Dionisi che ha realizzato 6 reti e mandato in gol i propri compagni di squadra in 5 occasioni, un prospetto molto interessante è invece Luca Paganini, figlio del noto ballerino, autore di 4 reti e 3 assist che ha lanciato il guanto di sfida ai rossazzurri, nelle ultime ore, dichiarando guerra sul piano fisico agli uomini di Marcolin. I numeri dicono che si tratta di una partita abbordabile per il Catania, ma c’è da scommettere che i ciociari riproporranno una partita gagliarda, come quella disputata due settimana fa al Massimino dal Crotone, che mettendosi dietro la linea del pallone, pronto a ripartire ha messo, e non poco, in difficoltà la squadra rossazzurra.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker