fbpx
Sport

Focus sul prossimo avversario Crotone

Reduce da un riposo forzato di ben 15 giorni, il Catania affronterà nel posticipio di lunedi sera alle 20,30, valido per la 26a giornata del torneo cadetto, il Crotone fanalino di coda. L’obbiettivo dichiarato è dar seguito alle due convincenti vittorie casalinghe con Pro Vercelli e Perugia. Il rinvio del match contro il Modena se da un lato ha interrotto la rincorsa del Catania che viaggiava con il morale alle stelle dopo i due successi consecutivi, dall’altro ha sicuramente permesso a Marcolin di recuperare pienamente Maniero e poter disporre nuovamente di Schiavi, che non avrebbe sicuramente preso parte alla sfida in terra modenese. La sfida con i calabresi  a prima vista molto abbordabile per gli etnei nasconde tuttavia numerose insidie, i pitagorici infatti hanno sbancato Avellino e Bologna e nella sconfitta di Carpi per 2-1 gli uomini del tecnico Drago sono rimasti in vantaggio per 50 minuti. Fanalino di coda con 24 punti, tre soli in meno rispetto ai rossazzurri, la squadra calabrese ha raccolto 8 punti lontano dallo stadio Ezio Scida realizzando 11 delle 26 reti totali (media gol esterna 0,92), quint’ultima peggior difesa del torneo con 36 reti subite (1,44 reti a partita), 17 delle quali in campo esterno. Tra i calabresi da tenere in considerazione sicuramente il numero 28 Ciano che con 9 reti è il capocannoniere dei pitagorici, seguito da Torregrossa autore di 6 reti. Sotto il profilo degli assist vincenti particolare attenzione a De Giorgio (3), Maiello (2) e Torregrossa (2).

Il momento del Crotone: Il morale della squadra non è certamente alle stelle dopo le due sconfitte contro Carpi e Bologna, soltanto una partita vinta nel 2015 contro il Latina per 2-1 all’Ezio Scida. Chiusa la sessione di mercato con gli arrivi di Stoian, Rabusic, Saba e Matute, i calabresi sono alla disperata ricerca di un’inversione di tendenza.

krot

Precedenti: Nelle otto gare disputate al Massimino il Catania ha sempre battuto il Crotone, sono ben 11 le vittorie dei rossazzurri contro i calabresi che sono riusciti a imporsi soltanto in due occasioni su 17 incontri. L’ultimo successo dei Pitagorici risale al 2005/2006, anno della promozione degli etnei. La partita del girone d’andata vide il Catania andare vicinissimo alla prima vittoria esterna, rimontato soltanto negli istanti finali su calcio di rigore trasformato da Ciano dopo un’ingenuità di Garufi.

Classifica: Alla luce dei match disputati tra venerdi e sabato, il Catania con due gare in meno rispetto alle concorrenti, si trova al penultimo posto insieme a Latina e Varese, distante 9 punti dalla zona playoff. Etnei dunque obbligati a vincere, non vincere col Crotone significherebbe ricacciarsi nei guai.

 

formaz ct 1202313_Crotone

Probabili formazioni: Marcolin conferma il suo 4-3-3 con gli stessi interpreti che hanno battuto il Perugia. Giocherà a specchio il tecnico Drago che riproporrà in avanti il tridente Ciano, De Giorgio e Torregrossa; a centrocampo spazio a Dezi, Maiello e Salzano; nel reparto arretrato Cremonesi sull’out sinistro, a destra Balasa e al centro della difesa Gigli e Martella.

Notizia extracampo:accolta la richiesta del Catania di disputare la gara di Vicenza giorno 16 marzo alle 20,30, due giorni dopo la data prestabilita a causa del tour de force a cui saranno costretti i rossazzurri nel mese di marzo in seguito al rinvio della gara di Modena.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker