fbpx
CronacheSport

Flop Acireale a Modica: i granata perdono contro la terz’ultima in classifica

Nell’11^ giornata del campionato di Eccellenza girone B, fra lo stupore generale e smentendo tutti i pronostici della vigilia, l’Acireale perde clamorosamente allo stadio “Pietro Scollo” di Modica per 1-0 contro la formazione locale terz’ultima in classifica.

Come accennato in sede di presentazione, quella odierna per l’Acireale doveva rappresentare la tanto attesa gara della svolta per lanciarsi in maniera definitiva nell’alta classifica, ma i granata hanno fallito proprio nel momento della stagione in cui si sarebbe potuto decollare verso i vertici della graduatoria. Contro un Modica sembrato più determinato e più cattivo agonisticamente, l’Acireale ha fornito una prestazione mediocre già a partire dall’approccio alla partita apparso abbastanza timido: basti pensare che fin dai primi minuti il Modica ha imposto il proprio gioco, sfiorando il vantaggio in diverse circostanze e colpendo ben quattro fra pali o traverse.

La resistenza di un Acireale davvero irriconoscibile capitola ad inizio ripresa, quando con un gol di testa il modicano Priola sigla il definitivo 1-0. Tranne che con un paio di iniziative personali di Godino e Cocimano, l’Acireale non punge ed il Modica riesce a gestire il risultato senza troppi patemi d’animo. La sconfitta in terra modicana ha causato la contestazione ed il malumore dei circa duecento tifosi acesi presenti, i quali a fine partita hanno fischiato la squadra. Classifica alla mano, per l’Acireale quella odierna ha rappresentato una sconfitta pesante che complica in maniera rilevante la corsa dei granata verso il primo posto in classifica, lontano adesso ben sei punti ed occupato dalla capolista Troina con 24 lunghezze. Inoltre, per l’Acireale con la sconfitta di oggi a Modica è caduta una delle poche note positive di questa prima parte di stagione, ovvero l’imbattibilità in gare ufficiali fra campionato e Coppa Italia.

L’Acireale, nonostante abbia costruito in estate un organico importante per vincere il campionato con acquisti del calibro di Zappalà, Nobile, Privitera, D’Emanuele, Cocimano, Fichera, Contino, Gambino e non ultimo Millesi, paga ancora una volta la mancanza di un’identità di gioco ben definita ed oggi a Modica, i granata hanno messo in evidenza tutti i propri limiti già dimostrati in precedenti occasioni. Il potenziale tecnico-tattico dell’organico resta indiscutibile, ma passato già oltre un terzo di campionato, il salto di qualità definitivo per lottare per la serie D prosegue a non arrivare, con l’Acireale che non riesce ad imporsi ed a trovare una decisa continuità nei risultati e nelle prestazioni.

Una spiegazione di questa stagione finora molto al di sotto delle aspettative di tifosi ed addetti ai lavori, sembra essere legata alla guida tecnica di mister Raciti. Infatti, con il passare delle giornate, l’impressione generale è sempre di più quella che a quest’Acireale in formato corazzata, manchi un condottiero adeguato per guidare la squadra verso gli obiettivi prestigiosi prefissati dalla società. Secondo alcune notizie provenienti da fonti vicine alla società acese, al momento non si starebbe pensando ad un cambio di allenatore con la dirigenza intenzionata a rinnovare la fiducia nei confronti di Ezio Raciti.

Fonte foto: pagina facebook di Tutto il calcio in un clik

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button