fbpx
Politica

Fipet-Cidec: “Nuova ordinanza, desertificazione commerciale della città”

Catania – Ancora dissapori tra gli esercenti degli esercizi pubblici e l’amministrazione. Stavolta, a provocare malumori e contrasti la nuova ordinanza che dovrà porre le basi per la regolamentazione dei locali al centro.

Secondo la FIPET-CIDEC, “tale ordinanza potrebbe tradursi nella chiusura e fallimento di una molteplicità di pubblici esercizi e nella desertificazione commerciale della nostra città, l’ordinanza le cui norme di riferimento sono state elaborate ed interpretate dal pacchetto sicurezza maroni l. 2009/94 nella loro strutturazione attuale comportano una notevole disparità di trattamento tra commercianti in possesso di regolare licenze ed abusivi a vantaggio di questi ultimi”, sottolineando come le sanzioni accessorie previste siano eccessive: da un minimo di 5 giorni di chiusura dell’attività commerciale interna fino a 15 giorni anche per un solo verbale di ampliamento del suolo pubblico nonché la revoca della concessione per l’anno di riferimento e quello successivo.

” I commercianti catanesi sanno quanto può essere facile essere oggetto di un verbale malgrado l’attenzione al rispetto delle regole , anche per pochi centimetri o per qualche minuto di sforamento dell’orario e quanta disparità è già presente nel trattamento tra coloro che pagano il suolo pubblico a oltre 50 euro a mq e chi invece usufruisce abusivamente e quotidianamente dello spazio senza pagare alcunchè, senza orari, né controlli.”

A peggiorare la situazione, la notizia che l’Assessorato alle Attività Produttive lavorava da oltre un anno alla emanazione delle norme senza tuttavia portarne a conoscenza il sindacato fino al 7 marzo, ed è stata firmata dal Sindaco giorno 9 marzo 2016, quindi pienamente operativa. “La possibilità di un dialogo preliminare è chiaramente sfumata, tuttavia auspichiamo una riconsiderazione da parte delle istituzioni del complessivo quadro sanzionatorio in una ottica di confronto e analisi anche alla luce della situazione attuale del commercio cittadino, che come è ben evidente a tutti, non gode di ottima salute.
E’ nostro interesse primario aprire un dibattito ed un confronto con tutti i commercianti della città di Catania che usufruiscono del suolo pubblico che potranno liberamente intervenire ed anche porre domande ai rappresentanti delle istituzioni, informarli sul contenuto delle nuove sanzioni e chiamare la Politica a confrontarsi con le necessità del commercio ed ascoltare le sue voci. Tutti i Consiglieri Comunali sono infatti invitati ad aderire alla conferenza stampa, insieme a tutte le altre Istituzioni che vorranno ascoltare il nostro appello ed aprirsi al dialogo”

L’appuntamento è per domani 30 marzo alle ore 16,00, presso la sede del sindacato FIPET_CIDEC via etnea n 575

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker