LettureLifeStyleMammaDaUrlo

Le raccolte di storie

Emozioni, prospettive e letture di nuovi mondi possibili

La vita di ogni grande lettore è attraversata da storie indelebili

Storie che hanno fatto, fanno e faranno la tradizione orale e scritta di ogni Paese.

Una raccolta è l’insieme di storie, fiabe e favole che mostrano un denominatore comune; c’è chi le ama e le colleziona sui propri scaffali!

Le raccolte sono molto utilizzate per stimolare l’immaginazione dei bambini

Solitamente con poche immagini, vengono spesso utilizzate dai genitori per augurare una serena notte ai propri figli. Rappresentano lo spazio che ogni piccolo lettore si ritaglia per poter essere autonomo nell’analisi e comprensione di testi brevi e “sapuriti”.

Il panorama editoriale ne propone diverse curate egregiamente. Perfette per un regalo speciale ed eterno che è possibile donare a chi si vuole veramente bene: piccolo o grande che sia.

Eccone di seguito tre che meritano di certo un bel posizionamento sugli scaffali della libreria di casa.

La prima davvero molto sofisticata, “Favole a colori” di Donzelli editore

Livello molto elevato per una casa editrice favolosamente fine e ricercata. Favole a colori si presenta come un piccolo volume da poggiare facilmente sul comodino; è una raccolta di storie brevi per piccini e grandi, per i cultori delle favole classiche e non.

Il grande punto di forza di questa raccolta, a parer mio, è l’immaginario effervescente di Chagall unito alla narrazione di La Fontaine. In questo caso, gli animali di La Fontaine e i colori di Chagall. L’arguzia della penna e il tocco onirico del pennello realizzano un connubio creativo eccellente, raramente presente nella storia della letteratura e dell’arte. Le illustrazioni e la sovraccoperta riprendono il grande maestro.
Jean de La Fontaine (1621-1695) è considerato il padre della favola d’età moderna, sulle orme di Esopo e di Fedro. Le acqueforti che accompagnano le storie sono sempre due: un dettaglio e l’immagine completa che viene ripresa successivamente. La raccolta è resa moderna, unica e davvero imperdibile.

La seconda “Storie proprio così” di Lapis

Una raccolta di racconti della buonanotte scritta nel lontano 1902 da Rudyard Kipling. Lui l’autore de “Il libro della giungla”, colui che riesce a descrivere i dettagli sempre con un’armoniosa magia, scrisse queste dodici storie per la figlia. Piccoli capolavori di fantasia e umorismo che regalano bizzarre spiegazioni sull’origine dell’Universo e le particolarità degli animali. Dieci di queste sono legate a curiosità sugli animali come il dromedario, l’armadillo… perché il Rinoceronte ha la pelle rugosa, come sono nati gli Armadilli.

Storie scritte appositamente per essere lette ad alta voce e condivise con chi ascolta. Nonostante le illustrazioni non siano originali la casa editrice ha fatto un buon lavoro davvero. Sarà che le storie sono arricchimento per il proprio essere a qualsiasi età… ma questa raccolta è un successo assicurato!
Farsi prendere per mano da queste fiabe, è un’esperienza di lettura veramente favolosa!
La raccolta si presenta colorata e delicata, adatta per la classica “storia della buonanotte”. Questa bella edizione ha due necessità: averla fra le mani e goderne ogni parola.

La terza “1989 dieci storie per attraversare i muri” di Orecchio Acerbo

Una raccolta di dieci racconti che hanno come tema il “muro” curata da Michael Reynolds per Orecchio Acerbo. L’editore sempre molto attento ha messo insieme i più grandi scrittori d’Europa. Il 1989 è l’anno della caduta del muro di Berlino e per ricordare l’evento nel 2009 Orecchio acerbo ha pubblicato questa raccolta di storie per andare oltre i muri, abbatterli, evidenziando i forti contrasti che si possono creare “muro contro muro”.

La penna di dieci grandi scrittori e la matita di un altrettanto grande illustratore per un ideale, enorme graffito contro l’intolleranza. Questa è una raccolta per ragazzi più grandi, per lettori dai 10 anni in su circa.
Così scrive nel sito l’editore: “… Per dieci racconti, ricchi di fantasia e colorate suggestioni, contro il tetro grigiore dei muri. Per nuovi, giovani architetti che alla ottusa rigidità dei muri sostituiscano l’acuta flessuosità dei ponti…”
I racconti sono tutti stilisticamente diversi e trattano l’argomento con prospettive sempre nuove. Ci sono muri fisici altri mentali ed altri ancora geografici. Le illustrazioni, con colori decisi e “a macchia”, sono di H. Wagenbreth.

L’editore italiano, in collaborazione con altre attente case editrici europee, è riuscito a pubblicare il libro in contemporanea in Italia, Spagna, Francia e Germania.

Dovreste avere abbastanza elementi per selezionare la vostra raccolta preferita e viaggiare insieme a chi lo desiderate! Io continuerò a scovarne altre.

Buone emozionanti letture.

Tags
Mostra di più

Tiziana Scalisi

Tiziana Scalisi, classe '78, mamma bis, allegra e sognatrice per definizione, pratica e concreta nella quotidianità. Una laurea in Giurisprudenza e diversi anni di lavoro in ambito notarile (ebbene sì!), sempre accompagnati da letture e fantasie, con la gioia di stare insieme a bambini e ragazzi. Animo sensibile, amante dei viaggi, del buon cibo e della condivisione quale strumento di arricchimento interiore è sempre pronta al cambiamento e con determinazione ha deciso di intraprendere una nuova avventura da tempo desiderata: creare un luogo di gioia, di aggregazione e di crescita divertendosi con bambini, ragazzi (ed anche adulti) per riscoprire il piacere della lettura e delle meravigliose conseguenze della conoscenza, educarsi al bello esteriore ed interiore! "La vita è adesso e ci vuole un cuore forte e sensibile per vivere al meglio" un motto irrinunciabile.  

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.