fbpx
Cronache

Quella malattia invalidante chiamata fibromialgia

«Oltre due milioni di italiani contraggono questa malattia ma poiché il Ministero della Salute non vi ha dato il dovuto riconoscimento ci troviamo dinnanzi a malati immaginari – afferma la referente nazionale del comitato “Terra Nostra – Italiani con Giorgia Meloni” Debora Borgese.

Ma di fibromialgia, una malattia diffusa reumatica, in Italia ha già colpito oltre 2 milioni di persone. Molto spesso non viene diagnostica e sono pochi quelli consapevoli di essere stati colpiti da questa patologia invalidante.

Fratelli d’Italia e Terra Nostra Italiani con Giorgia Meloni oggi a Catania hanno parlato di fibromialgia, perchè su questa patologia ci sia sempre più informazione.

«oggi -continua la Borgese- ci battiamo a livello regionale per l’istituzione di un tavolo tecnico per il riconoscimento dei parametri minimi e massimi della soglia del dolore. A livello nazionale stiamo abbiamo già presentato una Mozione per il riconoscimento e l’inserimento della patologia tra le malattie invalidanti»

«Fratelli d’Italia vuole rappresentare i problemi di chi non ha voce – ha affermato Manlio Messina coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia a Catania e promotore al comune di Catania dell’iniziata odierna – siamo convinti sia necessario dare una spallata seria sia a livello regionale che nazionale al fine di aiutare una fascia debole in forte crescita dando la possibilità del riconoscimento. Quando ci è stato presentato il progetto da Debora Borgese ci siamo resi conto della situazione, ci ha impressionato il numero delle persone sofferente e l’indifferenza dello Stato».

«Nel 1992 l’organizzazione mondiale cominciava a riconoscere l’esistenza di questa sindrome, l’europa solo nel 2008. In Italia nulla, solo alcune regioni il veneto la Toscana e l’ Emilia Romagna hanno preso seriamente in considerazione questa patologia a quel punto ci siamo fatti carico di divulgare questo problema a livello nazionale iniziando dalla Sicilia.” ha dichiarato Sandro Pappalardo, coordinatore regionale FdI-An.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button