fbpx
CronacheNews

Festival del cinema contro le mafie in piazza Montana, una piazza da curare

Libero Cinema in Libera Terra, il festival di cinema itinerante contro le mafie fa la sua prima tappa a Catania in piazza Beppe Montana a San Giovanni Galermo. «È il terzo anno che lo facciamo qui, nonostante le condizioni di trascuratezza della Piazza» dichiara Dario Montana. La piazza non è il massimo della manutenzione, enorme, tra i palazzoni del quartiere, manca il verde, ma ieri sera era bella, con i giovani dell’orchestra MusicaInsieme di Librino e la gente affacciata dai balconi.19876080_10212938566609779_902147988_o

I bambini del quartiere corrono verso lo schermo quando inizia la proiezione, sugli spalti c’è Pif che presenterà il il suo film “la mafia uccide solo d’estate”. Dario Montana insieme ai ragazzi di Libera fin dal pomeriggio ha allestito questa arena improvvisata con oltre 200 sedie «Noi abbiamo lamentato la mancanza delle reti nel campo di calcio – racconta – qui ci sono macchine che passano e dietro un pallone c’è sempre un bambino. Questo mi sembra un luogo che possa raccontare una storia e anche la bellezza di un quartiere. Non dimentichiamoci che è la più importante piazza di spaccio di Catania ma questa sera è diverso»

20050022_10212938566529777_1979210129_oIl quartiere risponde bene a queste manifestazioni «Oggi quando lavoravamo, i ragazzi mi chiedevano se ero il fratello di Beppe (il murales di Montana è ben visibile in piazza NdR), oggi c’è una splendida contaminazione contro le mafie. Abbiamo trovato la bellezza qui attorno a questi casermoni».

Si apre con la proiezione di “Mafia Liquida” a cura dell’artista Vito Baroncini, un viaggio tra cinema, fumetto e lavagna luminosa per raccontare l’evoluzione della mafia e comprendere, forse, che non è così liquida. 

Poi segue la proiezione del corto realizzato con le mamme e i papà del quartiere di San Giovanni Galermo a cura di Save the Children. 

Si chiude con “La mafia uccide solo d’estate”, gli anni precendenti sono il festival aveva aperto con la storia di Giancarlo Siani e con Fiore.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button