fbpx
CronacheNews in evidenza

Fermato tunisino per rapina aggravata

Catania- Nella serata di ieri, sempre a cura di personale delle Volanti, è stato arrestato il cittadino tunisino Arbia Maruan, classe ’83, perché ritenuto responsabile di rapina aggravata in concorso. I fatti hanno avuto inizio intorno alle ore 22:00, quando la Sala Operativa ha diramato una nota radio circa una rissa in atto in via Marchese di Casalotto nei pressi di un locale, ivi ubicato.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno trovato tre extracomunitari che discutevano animatamente; uno di essi, all’arrivo delle Volanti, è fuggito a piedi, facendo perdere le proprie tracce. Gli altri due soggetti sono stati bloccati e identificati. Uno ha riferito agli operatori di essere stato appena rapinato da circa otto persone, di probabile nazionalità tunisina, e che l’altro soggetto appena bloccato, era uno dei componenti della banda.

La vittima, che presentava con la maglietta strappata un occhio tumefatto, ha raccontato agli agenti che poco prima era stato aggredito da otto uomini che dopo averlo colpito alla testa, usando come armi una bottiglia di vetro e una pietra, lo hanno depredato del telefono cellulare e di una somma di denaro di circa 40 euro. Dopo la rapina, la banda si era allontanata, inseguita dalla la vittima che era riuscita a raggiungere e bloccare i due uomini che le Volanti avevano trovato giungendo sul posto.

Alla luce di quanto accaduto e dei riscontri effettuati, anche grazie alla presenza di alcuni testimoni che avevano assistito ai fatti, Arbia Maruan è stato arrestato per il reato di rapina aggravata e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato rinchiuso presso la Casa Circondariale “Piazza Lanza”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button