MotoriNews in evidenzaSenza categoriaSport

Fenomenale Marquez in Australia davanti a Lorenzo e Iannone. Quarto Rossi

È grande spettacolo a Phillip Island per il gran premio di Australia, dove torna alla vittoria Marc Marquez davanti a Jorge Lorenzo e ad uno straordinario Andrea Iannone con la sua Ducati. Quarto Valentino Rossi.

La terzultima tappa del motomondiale 2015 entra a pieno titolo tra le gare più belle di sempre, a compimento di una stagione unica per la competizione, grazie a sorpassi e controsorpassi dal primo all’ultimo giro con i soliti tre fenomeni protagonisti più Andrea Iannone.

Il ducatista scatta subito davanti a tutti in partenza e comincia un duello personale con Lorenzo al quale si aggiunge anche Marquez. Soltanto qualche giro e anche il dottore è li con i migliori a giocarsi il podio e la vittoria. Sembra Lorenzo ad averne più di tutti anche grazie ai continui sorpassi dei tre dietro, che danno spettacolo ma avvantaggiano la fuga dello spagnolo davanti.

Fuga che non si concretizza perché sia Marquez che Iannone riescono a mettere le proprie ruote davanti a Lorenzo con Rossi a fare da spettatore subito dietro e tentando, in più di una occasione, di portare la sua Yamaha nelle posizioni da podio.

Vince Marc Marquez, infine,  con un ultimo giro al cardiopalma. Lo spagnolo della Honda supera Iannone e guadagna la seconda posizione ma non si accontenta: tira fuori dalla manica l’asso del campione recuperando in un giro ben sette decimi a Lorenzo e con gomme finite, sorpassandolo e facendo segnare il record della pista al traguardo. Che fenomeno.

Poteva vincere Lorenzo, che è stato al comando tanti giri, ma si è visto soffiare la vittoria proprio all’ultima curva.  Lo spagnolo però trova un complice di giornata inaspettato  in Andrea Iannone, indemoniato con la sua Ducati. Ducati davvero eccezionale sui rettilinei capace di sverniciare Honda e Yamaha con semplicità ad ogni passaggio. Di certo la Desmosedici deve essere anche guidata e non può solo andare sui rettilinei. E Iannone quest’oggi  lo ha fatto da maestro. Spettacolare il doppio sorpasso ai danni di Rossi e Marquez in curva. Mica 2 piloti qualsiasi.  Iannone – Ducati: binomio orgoglio italiano!

Davvero bravo Andrea a vincere anche il duello con Rossi all’ultimo giro e costringendolo a finire giù dal podio per la prima volta in stagione sull’asciutto.

Non si tratta di una gara giù di tono per il dottore, come sarebbe facile pensare, ma di una ottima prestazione in cui oggi tutti e quattro i piloti in causa avrebbero potuto vincere. Ad avere la peggio è stato Valentino, che oltre al podio, perde 7 pesantissimi punti a favore di Lorenzo che ora si porta a sole 11 lunghezze di distanza quando mancano  2 gare alla fine del campionato.

Davvero entusiasmante questo finale di stagione così incerto e pieno di protagonisti fortissimi. Prossimo e decisivo appuntamento da non perdere con la MotoGP, Domenica 25 Ottobre in Malaysia.

 

 

Tags
Mostra di più

Andrea Lorenzini

Laureato in Scienze della comunicazione, con magistrale in Editoria e Giornalismo e votazione di 110/110 e lode presso l'università di Roma Tor Vergata. Appassionato di sport (che pratico in grande quantità), esperto di motori, mi occupo di comunicazione ma la vera passione è la scrittura. Il giornalismo in particolare lo considero "la pietra miliare della democrazia: il cane da guardia del potere". Sono amante della lettura, della buona compagnia e del vino, rosso e di qualità è meglio. Sogno nel cassetto? Reporter inviato, di sport ovviamente.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.