fbpx
CronacheNews

Federconsumatori: da Catania il primo esposto per la frana del 10 Aprile

Parte da Catania il primo esposto Federconsumatori alla Procura della Repubblica sul crollo del pilone che ha tagliato in due la viabilità siciliana.
Nei giorni scorsi, la Federconsumatori Sicilia aveva annunciato un’azione legale, provincia per provincia, volta a richiedere gli accertamenti dell’autorità giudiziaria sull’ipotesi di interruzione di pubblico servizio e di disastro colposo.

Nell’esposto, che punta sulla prevedibilità dell’evento in quanto “la frana che ha investito il viadotto il 10 Aprile scorso è in movimento dal lontano 2005 ed è stata monitorata dai tecnici della provincia di Palermo”, si evidenzia anche “il gravissimo danno arrecato da tale disastro all’economia regionale ed ai diritti dei consumatori per quanto concerne la mobilità nel territorio siciliano, atteso che l’autostrada Palermo-Catania è un’arteria vitale per l’isola e la sua interruzione ha provocato un’enorme dilatazione dei tempi di percorrenza, con evidenti disagi e con una ricaduta negativa sulla già stremata economia siciliana, soprattutto con l’approssimarsi della stagione estiva”.

Se ne parlerà nel corso de “I vostri diritti il nostro impegno”, il congresso provinciale della Federconsumatori di Catania che si terrà sabato 9 Maggio alle ore 9,30, nella sala “Russo” di via Crociferi 40. Saranno presenti, oltre alla segretaria provinciale Clelia Papale, anche Sergio Veroli, vicepresidente nazionale della Federconsumatori e PierEmilio Vasta, presidente dei comitati consultivi di tutte le aziende sanitarie siciliane. È stata anche invitata l’amministrazione comunale.
Durante il congresso si farà inoltre il quadro delle richieste dei consumatori all’associazione: “Il rapporto tra i cittadini catanesi e le associazioni di categoria in questi anni è cambiato- dichiara la Papale- Gli utenti sono aumentati e mentre in passato erano per lo più i pensionati e i disoccupati a chiederci un aiuto, adesso è il ceto medio a ricorrere al nostro servizio. I problemi più diffusi? L’assistenza legata al problema dei rifiuti e al peso dei tributi locali”.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker