fbpx
BenessereLifeStyle

Febbraio: verdure e frutta di stagione

Sembra che la natura sia perfettamente sincronizzata per darci i nutrienti che ci servono, proprio quando sono più necessari. Ecco perché è fondamentale mangiare frutta e verdura di stagione. L’impatto della stagionalità degli alimenti sul nostro organismo incide, principalmente, sul gusto degli febbraioalimenti (sono più buoni!) e sul maggiore apporto di nutrienti. Tra i frutti più ricchi di vitamina C ci sono gli agrumi e i kiwi che, guarda caso, maturano in inverno quando il rischio raffreddore è dietro l’angolo. I frutti ricchi di betacarotene, come le albicocche, le pesche e i meloni maturano in estate quando alla pelle serve un aiuto in più per produrre la melanina che la difende dai raggi solari. Incastonato nel bel mezzo dell’inverno, febbraio, mese tipico del colorato Carnevale, offre poche, ma giuste scelte in cucina.

VERDURA

Topinamburtopinambur

Tubero simile alla patata dalla polpa carnosa e dal sapore delicato e dolce, il topinambur o Rapa Tedesca, è una pianta che si adatta facilmente a qualsiasi terreno purchè soleggiato. Dalla forma buffa, è possibile mangiare il topinambur anche crudo in insalata o cotto a vapore, mantenendo così le proprietà nutrizionali anche sotto forma di purè. Con pochissime calorie e tante fibre, questo tubero è famoso per le sue proprietà regolatrici della digestione e per ridurre la formazione di gas intestinale. Inoltre non contiene glutine e, grazie al suo elevato contenuto di inulina, è una pianta indicata nella dieta di persone che soffrono di diabete.

bietolaBietola

Dall’alto contenuto di vitamine, fibre, acido folico, sali minerali e beta-carotene (essenziale per la pelle, per i tessuti e per la vista), la bietola è una delle verdure invernali più apprezzate in cucina, consigliata soprattutto a chi soffre di anemia, per l’alto contenuto di acido folico che favorisce l’assorbimento del ferro.

Per farla mangiare ai più piccoli, di seguito la ricetta delle Polpette di bietola al forno:

Ingredienti

500g di bietole lessate

1 uovo

Sale

Olio

1 mozzarella media

Pan grattato

1-2 spicchi di aglio tritato finemente (a piacere)

Preparazione

Tagliate le bietole a pezzetti e unitele in una ciotola all’uovo, aggiungete un po’ di sale, l’olio, una spolverata di pan grattato e l’aglio. Amalgamate il tutto molto bene. Preriscaldate il forno a 180°. Tagliate la mozzarella a dadini. Iniziate a preparare le polpette, prendendo un po’ di verdura e formando una pallina un po’ schiacciata. Inserire all’interno un dadino di mozzarella e passate la polpetta nel pangrattato. Infornate le polpette e fatele cuocere per circa 15-20 minuti, giusto il tempo di farle dorare.

Servitele tiepide e croccanti.polpette bietola

E ancora nel vostro cesto delle verdure di questo mese potete mettere: barbabietola rossa, broccolo, cicoria, carote, sedano, fagioli, zucca, radicchio, finocchio, cavolfiore, carciofo, porro, cavolo verza, rapa.

FRUTTA

Pompelmopompelmo

Il pompelmo, probabilmente, antico ibrido tra l’arancio dolce ed il pomelo, è un albero sempreverde proveniente dall’Asia, dai frutti di grosse dimensioni. Dalle molte varietà, dal rosa al giallo, è ricchissimo di fibre e di vitamine A, B, e C, di flavoniti, noti antiossidanti, ed è particolarmente indicato nelle diete dimagranti in quanto accelera la trasformazione dei grassi in energia.

Limonelimone

Coltivato soprattutto nel meridione d’Italia, il limone ha un elevato contenuto di acido citrico, contenuto nel succo dal sapore aspro ma dalle innumerevoli proprietà benefiche: disinfettante, antiemorragico, antisettico, battericida e ovviamente ottima fonte di vitamina C. 100 grammi di polpa di limone contengono 51mg di vitamina C, che rappresenta il 71% del fabbisogno giornaliero di vitamina C per una persona adulta.

E volete mettere la bontà di una bella torta alla crema di limone.

Ingredienti

Per l’impasto

4 uova

200 gr di zucchero

250 gr di farina 00

80 gr di fecola

120 gr di olio di semi

120 gr di acqua tiepida

la scorza di un limone

il succo di 1/2 limone

1 bustina di lievito

Per la crema

3 tuorli

3 cucchiai di fecola

4 cucchiai e 1/2 di zucchero

300 gr di latte

la scorza e il succo di un limone

Procedimento

Preparate come prima cosa la crema seguendo la ricetta della crema al limone. Quindi mettetela in un recipiente, copritela con della pellicola facendola aderire alla superficie della crema e fate riposare in frigo.

Passate ora alla torta: montate le uova con lo zucchero fino a quando non saranno chiare e spumose. Aggiungete quindi l’olio poco alla volta, facendolo incorporare bene. Unite anche l’acqua, la scorza e il succo di limone. Amalgamate bene e aggiungete anche la farina setacciata alla fecola e al lievito. Imburrate e infarinate una teglia da 22 cm di diametro. Versateci dentro l’impasto, quindi distribuiteci uniformemente sopra la crema al limone con l’aiuto di un cucchiaio o di una sacca da pasticcere. Cuocete in forno caldo statico a 180 °C per 40 minuti. Fate sempre la prova stecchino prima di sfornare la torta. Al termine della cottura sfornate la torta alla crema di limone e fatela raffreddare in teglia prima di sformarla.torta limone

Per tutto il mese di Febbraio possiamo ancora trovare: arancia, mandarino, pere, kiwi, melograno, cachi, mele, frutta secca, mandarancio.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button