fbpx
CronacheNews

FanCity nel mirino di “ShitStorm”

Si fanno chiamare “ShitStorm”, montagna di merda, volendo fare una traduzione nostrana. L’obiettivo di questo gruppo di troll e quelli di rubare determinati gruppi costituiti su Facebook per cominciare a provare e insultare i membri iscritti. Vittima di ShitStorm è stato il gruppo acese Fancity, che contava più di 17mila iscritti.

Secondo questo gruppo, le montagne di merda, sono quelli che ripuliscono Facebook da tutti quei gruppi che reputano inutili e dannosi, perché pieni di post sciocchi, foto stupide, molte utilizzate in violazione dei diritti d’autore.

COME FUNZIONA?

Per raggiungere tale scopo uno di essi copia l’account di un amministratore del gruppo, e dopo averne contattato un altro si fa aggiungere come amministratore, con la scusa che l’account vecchio gli è stato rubato o di averne creato un altro perché in qualche modo ne aveva bisogno. A questo punto il “ladro” comincia ad eliminare tutti gli altri, originali, amministratori, aggiungendo suoi “complici” e prendendo dunque il controllo del gruppo.

Mario D’Anna, tra i fondatori del gruppo ha scritto questa lettera “appello” al leader che ha preso possesso del gruppo.

Ciao, 16 anni di vita e di impegno. Prima con fancity.it, poi nei social e in fb. Migliaia di foto, interviste, sempre lavoro dal basso, senza editori con il solo scopo di far confrontare le persone su argomenti politici e sociali. Ho fondato fancity.it quiando ancora si andava con il 56K, quando internet non era diffuso e oggi piango per la perdita. Una perdita immotivata… come sento perduta la frase di Bakunin – Tristezza e dispiacere. FanCity Acireale è un punto di riferimento per la comunità della nostra città. Non ti chiedo nulla…. fate come volete…. ma ti ho solo descritto i miei sentimenti.

Ecco il link al nuovo gruppo di Fancity.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker