fbpx
GiudiziariaPrimo Piano

Inchiesta falsi permessi di soggiorno, scarcerato Michele Sampognaro

Torna in libertà Michele Sampognaro, funzionario del Comune di Catania, coinvolto nell’inchiesta “Si può fare” che avrebbe fatto luce su un articolato sistema di falsificazione di permessi di soggiorno.

Il Gip di Catania Anna Maria Cristaldi, secondo quanto riportato dal quotidiano La Sicilia, ha disposto la scarcerazione di Sampognaro. Il funzionario, però, avrà l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Il Giudice ha accolto, infatti, l’istanza presentata dal legale di Sampognaro, Giuseppe Lipera. 

Era il 23 luglio quando 10 persone vennero arrestate a seguito dell’operazione eseguita dalla Digos e coordinata dalla Procura di Catania con l’accusa di aver falsificato permessi di soggiorno in cambio di denaro.  Su Sampognaro, nello specifico, addetto alle iscrizioni anagrafiche e cambi di residenza, pendeva l’accusa di  associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e corruzione. Ma il funzionario era accusato anche di falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e violazione del testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.