fbpx
PoliticaPrimo Piano

Falcone raccoglie i resti di Forza Italia

Questo pomeriggio l’assessore regionale alle infrastrutture Marco Falcone, da oggi commissario di Forza Italia a Catania, ha riunito i resti del partito al Nettuno.

Profilo equilibrato per Falcone che che mantiene un tono moderato all’indirizzo di Salvo Pogliese, fuoriscito eclatante dal partito di Berlusconi.

La sala è piena, tra i presenti fanno capolino i sindaci di Maletto, Riposto, Mascali e Viagrande. Ci sono anche Agata Parisi del consiglio d’amministrazione dell’Amt e Francesco Nicodemo, Commissario Straordinario per la Sicilia Orientale del Consorzio di Bonifica.

«Al fianco di un’ampia schiera di aderenti, amministratori ed elettori del partito, raccogliamo con senso di responsabilità l’incarico di guidare nel catanese Forza Italia – ha detto Falcone – non accadeva da 25 anni che Catania non avesse un deputato di Forza Italia. E in 25 anni abbiamo avuto sempre un candidato catanese alle europee».

Si guarda ora a nuovi ingressi su Forza Italia, ma la base ci tiene a precisare che adesso non bisogna aprire a tutti.

A far sentire la sua voce come sempre è Gianfranco Miccichè che, battendo i pugni sul tavolo, commenta: «In Sicilia decido io». Come è noto tra Salvo Pogliese e il commissario regionale del partito non è mai corso buon sangue.

F.F.

Pogliese, uomo di-partito

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.