CronacheNewsNews in evidenza

Facebook e il mistero di “Sciavasciore Battiscopa”

Nel 2014 su facebook è stata creata una pagina dedicata a “Sciavasciore Battiscopa”.

Chi è “Sciavasciore Battiscopa”? Personaggio inventato recita la pagina, ma “Sciavasciore Battiscopa” è  un ragazzo di Adrano realmente esistente che di mestiere fa l’addetto alle pulizie.

Un grande lavoratore che, per alcune sue condizioni, può essere definito un ragazzo un po’ “speciale”. Anche per le sue caratteristiche, talvolta, viene preso di mira da alcuni abitanti del paese di Adrano.

A giudicare dalla foto, che noi abbiamo deciso di non pubblicare, sembra che la pagina sia stata creata con l’intento di fare ironia su un ragazzo che andrebbe solamente aiutato e rispettato.

Non giudichiamo chi ha creato la pagina, semmai il nostro intento è raccontare la mancata reazione di facebook alle continue segnalazioni degli utenti. Il soggetto a cui è dedicata la pagina di scherno, come detto, è un ragazzo un po’ “speciale”, per cui sarebbe stato lecito attendersi una reazione del social network.

Per segnalare la pagina bisogna attuare il seguente percorso:

Segnala la pagina – Ritengo che non dovrebbe essere su facebook – E’ un contenuto che incita all’odio – Incita all’odio nei confronti di persone affette da disabilità o malattia – Invia a facebook per il controllo.

La pagina è stata segnalata più volte e da diversi utenti, eppure è da anni “viva e vegeta”

Non a caso, già nel lontano 11 novembre 2014 Graziana Marino scriveva sulla pagina:

Ci divertiamo a prendere in giro la gente che non sa di essere su Facebook e di conseguenza non può difendersi! Complimenti a chi ha ideato questa pagina e chi mette “mi piace” . Complimenti Adrano!

Un altro commento, scritto da Jessy Di Guardia nel 12 novembre 2014, recitava le seguenti parole:

È vero è una cosa vergognosa ma guardatevi voi ke di sensibilità e umiltà manco sapete dove sta messa ke skifo di gente VERGOGNATEVI gente ignorante che prova soddisfazione a guardare i difetti degli altri…… e se prendessero in giro la vostra mamma vostra sorella o qualcuno a voi caro? Secondo me fareste il diavolo in 4.

Sembra dunque che la rigidità di facebook diventi piuttosto vaga quando ad essere segnalate non sono le natiche, ma le pagine che offendono le persone meno fortunate.

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.