fbpx
GiudiziariaPrimo Piano

Fabrizio Corona torna in carcere

L’ex re dei paparazzi Fabrizio Corona torna in carcere.

Torna in carcere l’ex re dei paparazzi catnese Fabrizio Corona, avrebbe violato gli obblighi di sorveglianza.

Sospeso per conto del magistrato del Tribunale di Sorveglianza Simone Luerti l’affidamento terapeutico a Fabrizio Corona. Sarebbe responsabile di aver violato le disposizioni della sorveglianza imposte.

L’affidamento terapeutico aveva messo Corona nella condizione di uscire, durante lo scorso febbraio, da San Vittore per curarsi dalla dipendenza da cocaina.

Alla fine di febbraio lo stesso giudice Luerti aveva emesso una diffida nei confronti di Corona, stabilendo che fino al 30 marzo non avrebbe potuto lasciare la Lombardia per partecipare a trasmissioni televisive. Una prescrizione che l’ex ‘fotografo dei vip’ avrebbe in molteplici occsioni violato. Ieri sera difatti è apparso nel programma televisivo ‘Non è l’Arena’, anche se in collegamento, per parlare della morte di Imane Fadil, la testimone dei processi Ruby deceduta per cause ancora non note.

Nel frattempo, però, nei mesi scorsi l’Avvocato generale Nunzia Gatto per la Procura generale, oltre a fare ricorso fino in Cassazione per chiedere la revoca dell’affidamento, avrebbe presentato alla Sorveglianza una nuova istanza di revoca della misura alternativa alla detenzione. Su questa si era in attesa della fissazione di un’udienza per la discussione, come riporta La Repubblica.

Tra i vari punti, il pg Gatto aveva elencato le numerose violazioni dell’affidamento. Fra questi il fatto che, lo scorso dicembre e poi anche successivamente, Corona andò nel ‘boschetto della droga‘ di Rogoredo, dove venne aggredito. Qui il suo intento era quello di proporsi come “l’agente provocatore” e di fingere di acquistare stupefacenti.

A riportarlo in cella sono stati i carabinieri che lo hanno direttamente prelevato dalla propria abitazione.

E.F.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker