LifeStyleMoroboshi Life Style

Expo 2015, un padiglione anche per il Giappone

A Milano fervono i preparativi per l’inaugurazione dell’Esposizione Universale edizione 2015. Meglio nota come Expo 2015, essa rappresenta un’idea di lancio per la stagnante economia del nostro paese. Puntiamo oggi su un padiglione in particolare, quello del Giappone.

Dal primo maggio fino al 31 ottobre il capoluogo lombardo ospiterà la più grande vetrina mondiale per ogni nazione partecipante; ciascuna di essa potrà mostrare il fiore all’occhiello delle proprie produzioni tecnologiche pensate per centrare in modo concreto un obiettivo fondamentale per lo sviluppo futuro: riuscire nella produzione sana e genuina di cibo sufficiente per tutti i popoli, senza oltraggiare in modo scellerato la sicurezza del Pianeta, nel totale rispetto dei suoi equilibri. Nell’immenso spazio espositivo dell’ Expo 2015 ci sarà posto anche per il Giappone, che “sfrutta” l’occasione per rilanciare il paese anche sotto il profilo turistico, dopo il dannoso terremoto del 2011, oltre naturalmente a proporre la propria cultura alimentare all’insegna della sostenibilità ed equilibrio.

expo 2015

Il tema con cui il paese del Sol Levante ha scelto di partecipare ad Expo 2015 è quello della “diversità armoniosa”. Sintesi perfetta della cultura e dello stile di vita nipponico, la ricchezza di questa nazione sarà concentrata in uno spazio espositivo notevole per dimensioni e per impatto visivo. Ideato dall’architetto Atsushi Kitagawara, il padiglione del Giappone avrà una superficie di oltre quattromila metri quadrati articolato in un ampio ingresso a cui fa seguito uno sviluppo architettonico in lunghezza: in perfetta analogia con le strutture abitative tradizionali di Kyoto.

padiglione giappone expo 2015

 

Per la realizzazione del padiglione è stato pensato di utilizzare un materiale ecologico ed a bassissimo impatto ambientale, in linea con un’idea di rispetto ed equilibrio con l’ambiente. La scelta è pertanto ricaduta sul legno di larice che verrà utilizzato in modo da costruire una vera e propria struttura a griglie, a rappresentanza della bioedilizia giapponese: realizzata con materiali leggeri ma resistenti al tempo ma soprattutto alle sollecitazioni telluriche che spesso colpiscono il paese.

Ora che dell’opera si stanno completando gli elementi conclusivi, si può affermare che i numerosi visitatori, che accorreranno a Milano per L’Expo 2015, avranno modo di ammirare un padiglione realizzato con tecniche innovative ma tradizionali abbinate a materiali naturali come il legno ed il bambù, e soprattutto si noterà l’inclusione dell’immancabile elemento tecnologico, funzionale alla contemporanea esigenza di risparmio energetico. Un ambiente, quindi, dove il visitatore avrà modo di circondarsi di atmosfere tipiche della cultura nipponica, dove ciascuno potrà “assaggiare e gustare” ogni sfumatura di un popolo raffinato e colto. Un motivo in più, quindi, per programmare una visita all’Expo 2015.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.