fbpx
CronachePrimo Piano

Ex Palazzo delle Poste, Diana:”Canone di locazione fantasma”

Malgrado le casse del Comune di Catania versino in condizioni disastrose, tanto da dichiarare il dissesto, sono anni che l’amministrazione non riscuote il canone di locazione per l’ex Palazzo delle Poste. Un contratto da ben 58mila euro l’anno per intenderci. 

Il caso è venuto alla luce dopo una semplice richiesta di accesso agli atti della consigliera del M5s Valeria Diana, che ai primi di gennaio ha chiesto copia del contratto di affitto stipulato con Poste Italiane e dei bonifici dei pagamenti annuali. Dieci giorni dopo, la Direzione Patrimonio e Partecipate ha contestato a Poste Italiane il mancato pagamento di quattro annualità, dal 2016 al 2019. Poste Italiane ha riconosciuto di non aver pagato neanche un euro da fine novembre 2017 a metà gennaio 2020 e, qualche giorno fa, ha bonificato 116mila euro.

«Sono ancora in attesa che la Direzione Patrimonio mi consegni la documentazione richiesta. Ma vorrei capire come mai non sia stato fatto un bonifico di 232mila euro, se gli anni contestati sono quattro», dice Diana.

«Mi duole constatare – aggiunge – il pessimo funzionamento degli uffici che gestiscono il nostro patrimonio. Se è passato inosservato un immobile imponente come quello di viale Africa, che sorte è toccata alle decine di altri immobili affittati dal Comune? Nel 2020, era della computerizzazione, è accettabile una dimenticanza del genere?».

«Alla luce di quanto emerso, – conclude la consigliera del M5s – ai primi di febbraio ho presentato un’altra richiesta di accesso agli atti relativa a tutti gli immobili del Comune dati in locazione. Sono già trascorsi sei mesi e non ho ancora ricevuto niente…».

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker