Cronache

Ex lavoratori del Bellini, Ugl “Incontro con l’amministrazione positivo, finalmente concretezza”

Sembrerebbe che si sia accesa una nuova speranza per gli ex lavori dell’Istituto musicale “Bellini”. 

La vertenza dei lavoratori degli ex servizi di pulizia e vigilanza dell’Istituto musicale “Bellini” di Catania è approdata nuovamente questa mattina al tavolo della Prefettura, coordinato dal vice capo di gabinetto Tommaso Mondello, dove si sono confrontati l’assessore del Comune etneo Fabio Cantarella con il ragioniere generale Clara Leonardi, il neo responsabile amministrativo dello stesso Istituto Sebastiano Blancato, il commissario straordinario della Pubbliservizi Maria Virginia Perazzoli, accompagnata dal legale Francesco Andronico, l’impresa Multiprofessional service e le sigle sindacali Ugl igiene ambientale, Filcams Cgil, Uil trasporti ed Fsi Usae.

Nel corso dell’incontro, dal liceo “Bellini” è arrivata l’ulteriore conferma dell’impossibilità a poter attivare affidamenti esterni, a causa delle precarie condizioni finanziarie, così come dalla stessa Pubbliservizi si è avuta la chiusura definitiva per un eventuale assorbimento dei 18 lavoratori licenziati lo scorso settembre. La partecipata della Città metropolitana, ente oggi assente, infatti non può effettuare assunzioni, come ribadito dal commissario Perazzoli, trovandosi attualmente in amministrazione straordinaria ed in attesa di avvio della cassa integrazione per le 380 unità in organico.

Spiragli, invece, sono giunti da Palazzo degli elefanti, poiché l’assessore delegato Cantarella ha confermato la volontà, già peraltro espressa nel precedente incontro dall’assessore Barbara Mirabella su disposizione del sindaco Salvo Pogliese, di trovare una soluzione per gli ex dipendenti nel settore della pulizia, cercando una collocazione tra le aziende che orbitano intorno ai servizi comunali, così come già accaduto nel recente passato per altri lavoratori.

«Finalmente dal Comune è arrivato, ciò che in questi mesi abbiamo sempre chiesto ed auspicato», dichiara Salvo Strano della Ugl igiene ambientale con delega per il settore multiservizi, che ha preso parte alla riunione con Davide Foti della Filcams Cgil, Alfio Lauricella della Uil trasporti e Calogero Coniglio della Fsi Usae.

«Adesso- prosegue Strano- ci auguriamo che i tempi per la ricollocazione siano brevi e, per questo motivo, in sinergia con l’amministrazione, continueremo a lavorare per definire in tutte le sedi opportune, a partire dal Centro per l’impiego di Catania, il percorso da seguire per il riconoscimento del diritto dei 18 di riavere quel lavoro che da oltre 15 anni onoravano, ed hanno perso per colpe non loro».

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.