fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Ex Bingo Family, Gulisano “Sindacati a dare lista assunzioni”. Russo “Nessun elenco”

Finita la tre giorni di protesta, il gruppo di contestatari ex Bingo Family levano le tende dalla sede legale della Eliodoro srl, impresa ora proprietaria dell’azienda dopo la gestione Molino. Arrivano quindi le prime risposte alle dichiarazioni dell’amministratore Umberto Gulisano il quale ieri aveva affermato che “sono stati gli stessi sindacati, in ordine ripeto sia al curatore fallimentare che al giudice, a dare l’elenco delle assunzioni

Marilena Russo, segretario provinciale Filcams Cgil: “Nessun elenco, c’è soltanto un accordo sindacale al Centro per l’impiego con il curatore fallimentare ma non c’è nessun elenco. Quindi non so di che elenco stia parlando il dott. Gulisano. Ce lo faccia avere questo elenco di nomi. Noi non abbiamo sottoscritto nessun elenco di nomi, quindi, se così è, adiremo per le vie legali.”

Altro disaccordo sui criteri di scelta del personale. Si accusa di aver assunto gente legata da parentela alla vecchia gestione e di aver sfruttato gli ex dipendenti per insegnare il mestiere alle nuove leve.

“L’assunzione – puntualizza Russo – viene fatta soprattutto in maniera fiduciaria. Ma questi lavoratori hanno dato massima fiducia negli anni al precedente gestore di questa sala bingo. La fiducia per 29 giorni l’ha avuta per fare addestrare i nuovi lavoratori, dopodiché non l’ha avuta più? Di che stiamo parlando.”

“Questo fatto non è assolutamente vero – ribatte Gulisano – Noi abbiamo fatto dei colloqui di lavoro, un periodo di prova, com’è normale che sia. Abbiamo dato la possibilità anche a loro della vecchia società di fare questo periodo di prova. Tal è infatti che 28 dipendenti della vecchia azienda sono stati riassunti. I 12 anni che loro giustamente reclamano fanno parte della vecchia società, non della mia. Io ho acquistato un ramo d’azienda in fallimento: ho aperto il 16 ottobre. Non è che per assumere loro debbo licenziare altra gente.”

Le parole del neo amministratore non convincono Alberto Nicolosi, rsa Filcams Cgil: “Il dott. Gulisano è molto contraddittorio nelle sue dichiarazioni che vi ha rilasciato. Perché non si capisce come un operaio qualificato, con anni di esperienza, non sia idoneo mentre una persona non qualificata è idonea.”

Inoltre, continua Nicolosi, “ci sono dei criteri per prendere il personale: non puoi prendere chi vuoi tu a simpatia o antipatia. Il sindacato si è espresso molto chiaramente, però il dott. Gulisano ha fatto di testa sua, perché per lui le leggi non esistono“.

(Foto livesicilia)

Tags
Mostra di più

Alberto S. Incarbone

21 appena compiuti ed una vita da studente davanti, di fronte a me vedo sempre nuove vie d'uscita. Gioco a fare il giornalista da quasi due anni, collaborando con TRA tv e Il Mercatino, anche se qualche volta mi diletto a fare il cameriere. Amo viaggiare a piedi per la Sicilia, ma soprattutto parlare, parlare con i vecchi. Radio, televisione, carta stampata e web non mi bastano: sogno una terra vergine da esplorare, in cui comunicare col pensiero. Nel frattempo mi trovate in giro ad intervistare qualcuno, sperando di fare domande intelligenti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker