fbpx
NeraNews in evidenzaPalermo

Evadeva il canone televisivo, 52enne condannato a 4 mesi di reclusione

Palermo – Carcere e multa a chi evade il canone delle tv a pagamento, come Sky, usando il sistema ‘card sharing’, ossia acquista i codici necessari per vedere i programmi criptati da un soggetto terzo che, in maniera fraudolenta, funge da ‘pusher’ dei codici e che li vende a più clienti a prezzi più convenienti del canone.

Lo ha deciso la Cassazione che ha condannato a quattro mesi di reclusione e duemila euro di multa un palermitano di 52 anni che vedeva Sky nella sua abitazione senza avere la relativa smart card.

Tempi duri per i ‘furbetti’ del telecomando con qualunque mezzo realizzino il loro raggiro ai danni dell’emittente a pagamento.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button