EditorialePoliticaPrimo Piano

Europee: Lega, primo partito a Bruxelles. L’inesorabile tracollo nazionale dell’M5S

Le proiezioni di Europe Elects sulle elezioni europee lasciano ben sperare i leghisti. La Lega non solo risulta il primo partito in Italia, ma addirittura è dato come primo partito in Europa con il numero maggiore di europarlamentari.

I dati dei partiti nazionali alle elezioni europee

 

Nonostante abbia perso 2 punti percentuale rispetto le precedenti proiezioni, la Lega è sul podio con il 33% delle preferenze seguita dal M5S con il 24%.

Guadagna un punto percentuale il PD al quale viene attribuito il 18% delle preferenze.

Stabili FI con l’8% delle preferenze e FDI al 4%.

Guadagnano terreno + Europa e PaP ancorati sotto la soglia del 5%.

Proiezione Europee

Secondo Europe Elects, la Lega potrebbe ottenere il maggior numero di seggi al parlamento europeo (26 europarlamentari), seguito dalla CDU di Angela Merkel (24 europarlamentari).

23 seggi vengono previsti per il PIP, partito polacco con il quale la Lega avrebbe stretto accordi, mentre il M5S procede per ottenere 22 seggi.

L’inesorabile tracollo nazionale dell’M5S

Mentre la Lega è riuscita a consolidare il proprio elettorato sull’intero territorio nazionale accrescendo notevolmente le proprie preferenze, dopo il contratto di Governo il M5S precipita a picco.

Il movimento cui fa capo il vicepremier Luigi Di Maio non ha retto in questo sodalizio forzato dall’ambizione di governare l’Italia perdendo il vasto bacino elettorale legato agli ideali di sinistra che non riuscivano ad identificarsi nei partiti sulla piazza.

Dacché potevano vantare il merito di essere riusciti a riportare alle urne elettori votati da tempi immemori all’astensionismo, oggi gli elettori li hanno persi. Gioco forza di questo processo, gli scandali, le ingerenze interne e gli scivoloni politici. Non meno rilevante è la denuncia da parte di eletti e simpatizzanti del grave tradimento nei confronti degli ideali originari del movimento stesso.

Tuttavia la Sicilia sembra essere immune dall’andamento del M5S rispetto al territorio nazionale e si conferma tra le principali roccaforti grilline della penisola.

[Immagine in evidenza by The Italian Times]

 

 

 

 

 

 

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.