fbpx
Sport

Euro Winner Cup, la Domusbet Catania cede sotto il Kristall

Quattro mila presenze con la Domusbet Arena beach stadium piena in ogni rodine di posto per non parlare delle numerose persone rimaste all’esterno dell’impianto. Un successo totale per la Finale dell’Euro Winner Cup 2015. Un successo e una spinta che però non è stata sufficiente per lenire il gap tra gli extraterrestri del Kristall e La Domusbet Catania. Un sogno che purtroppo è svanito sotto i colpi di Bruno Xavier e compagni. Troppo forti i russi che si portano a casa per il secondo anno consecutivo lo scettro di squadra più forte d’Europa.

“Il Kristall –  ha dichiarato il presidente Bosco –  ha meritato al vittoria, sono forti, ma noi abbiamo fatto un cammino strardinario in questa competizione. I ragazzi tra Coppa Italia ed Euro Winner Cup hanno disputato 11 gare in 14 giorni dimostrando che questa è una squadra forte ed un gruppo solido che sta costruendo le sue fortune. Dspiace sempre perdere, ma non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi. Adesso ci batteremo in campionato. La serie A è ormai alle porte e daremo tutto per cercare di arrivare fino in fondo, provando a conquistare il tricolore”.

Dello stesso parere l’allenatore Del Negra: “Sottolineamo la forza assoluta dell’avversario, possente in ogni reparto e dotato di un roster camp e panchina di assoluto livello. Noi abbiamo dato tutto e in certe occasioni non siamo stati nemmeno fortunati. L’uno-due del primo tempo non ci voleva. Sono rimasto sorpreso dalla bolgia dell’Arena, i tifosi del Catania sono stati straordinari”.

Partita in salita fin da subito dopo appena trentacinque secondi: fallo di Nico scomposto su Romanov e libero trasformato dallo stesso giocatore per il raggelante vantaggio. La Domusbet Catania però non staccava la spina anzi attaccava sospinta dai numerosi tifosi, perfino una buona rappresentanza dei gruppi organizzati che normalmente occupano la curva nord dello stadio Massimino. Rodrigo, Gabriel e Fred i più pericolosi ma il portiere russo parava tutto e di più e dove non arrivava erano i legni a negare la rete ai rossazzurri. Kristall pericoloso in ripartenza e trascinato dai colpi di Datinha e la personalità di Bruno Xavier. Da una ripartenza ei russi il raddoppio dove ancora il capitano Romanov sfruttava la libertà concessa dalla difesa etnea, 2-0.

Neanche la dea bendata ha aiutato la Domusbet Catania, perfino quando Fred a portiere battuto coglieva la traversa dopo pochi secondi della ripresa. Dal gol sfiorato a quello subito con Llorenc, perfetto nel depositare in rete la respinta del palo sul tiro di Shishin. Sul tre a zero cadevano le sicurezze di Catania con il Kristall abile ad addormentare la gara e pungere alla bisogna. Statuario e uomo ovunque Bruno Xavier abile sempre in prima marcatura su Rodrigo e letale quando alla prima occasione bucava Ciarelli sul piazzato per il 4-0.

La pioggia rendeva l’atmosfera molto cupa all’Arena beach stadium con la squadra di Della Negra però volenterosa e vogliosa almeno di segnare il gol che avrebbe meritato molto tempo prima. Gol della bandiera che arrivava con Rodrigo dopo le stoccata però di Shishin. Sul 5-1 finale con la rete di Romanov e il piazzato di Fred.

Finiva cosi con la Coppa al Kristall che si conferma squadra imbattibile, ma con la Domusbet Catania che vince su tutti i fronti sia fuori che dentro il campo. A lenire, seppur di poco, la delusione per la sconfitta il riconoscimento per il portiere Simone Del Mestre eletto miglior portiere dell’Euro Winner Cup.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker