fbpx
GiudiziariaNews

Sequestrati beni per un 1 milione a Carmelo Scuderi. Fu arrestato nell’ambito inchiesta Bosco

Un chiosco/centro scommesse, una pizzeria, una moto bmw e un’auto, oltre ad un ettaro di terreno sono i beni confiscati a Carmelo Scuderi, pluripregiudicato, ritenuto esponente di cosa nostra etnea, vicino alla famiglia Bosco. Il valore complessivo dei beni posti a sequestro ammonta a circa un milione di euro.

Scuderi era stato raggiunta da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Catania il 28 gennaio scorso, nell’ambito dell’operazione di Polizia denominata “Money Lender”, in quanto gravemente indiziato dei reati di usura e tentata estorsione in concorso, con l’aggravante di aver agito avvalendosi delle condizioni di assoggettamento e di omertà previste dall’art. 416 bis c.p.

La Polizia di Catania, attraverso complesse e meticolose attività info-investigative ha provveduto ad analizzare, negli anni che vanno dal 2008 al 2014, la crescita delle capacità patrimoniali di SCUDERI Carmelo e dei suoi familiari conviventi, provvedendo a tracciare altresì la provenienza del citato patrimonio e, quindi, a dimostrare l’incongruenza ovvero la sproporzionalità tra quanto formalmente dichiarato e quanto effettivamente realizzato. Al termine di quanto detto si è delineato un complesso di beni costituito da aziende, beni immobili e mobili registrati, conseguiti evidentemente attraverso i facili guadagni frutto delle molteplici attività illecite svolte dall’interessato.

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=OlzoqVLYr-o&feature=youtu.be” width=”500″ height=”300″]
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi Anche
Close
Back to top button