fbpx
CronachePrimo Piano

Estorsione e minacce a gestore di un Caf: pregiudicato in manette

Si era rivolto ad un Caf, per ottenere il Reddito di cittadinanza. Ma una volta percepito il sussidio, ha approfittato della gentilezza del gestore del centro di assistenza fiscale per estorcergli denaro. È accaduto a Misterbianco, dove i Carabinieri hanno arrestato il 35enne pregiudicato Alessio Virgillito originario di Motta Sant’Anastasia.

La richiesta d’aiuto

A far scattare le indagini il grido disperato del gestore del Caf che rivoltosi alle autorità ha denunciato le continue richiesto di pizzo da parte del pregiudicato.  Quest’ultimo aveva usufruito dell’assistenza dell’uomo nell’iter per richiedere il Reddito di Cittadinanza lo scorso gennaio, poi effettivamente concessogli.

L’estortore, però, forse impressionato dalla mole di lavoro di quel centro, si è presentato di nuovo al Caf a novembre. In questa occasione, il 35enne ha chiesto al gestore tutti i soldi di cui era in possesso con la scusa di dover aiutare un amico in difficoltà economiche, da poco scarcerato. La vittima, nella speranza che Virgillito sparisse, gli ha consegnato  i 620 euro che aveva con sé.

Ma le richieste di denaro non sono terminate. Poco dopo, il pregiudicato ha iniziato a minacciare telefonicamente la vittima, arrivando persino a prenderla a pugni. L’ultima estorsione, da ben 500 euro, è stata l’occasione per far scattare la trappola della polizia. Il malvivente, presentatosi nell’ufficio del gestore, ha ricevuto i soldi richiesti per poi scappare.

La fuga dell’uomo, però, è durata poco. All’uscita del Caf, infatti, lo attendevano le manette. Virgillito si trova attualmente rinchiuso presso il carcere di Piazza Lanza.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker