fbpx
Home DecorLifeStyleNews in evidenza

Outdoor. Estate voglia di en plein air

L’estate è arrivata e anche se non siete riusciti ancora ad allestire il vostro spazio esterno non preoccupatevi vi do io qualche consiglio!

Che si tratti di un piccolo balcone o di un giardino vale la pena considerare anche solo qualche piccolo accorgimento per trasformare il vostro spazio outdoor in uno spazio da vivere a 360°, concepito per accogliere gli ospiti o più semplicemente per rilassarsi in tutta tranquillità a leggere un libro, o godersi la frescura delle serate nella bella stagione.

L’organizzazione dei piccoli e dei grandi spazi

Lo spazio a nostra disposizione è sì un fattore fondamentale, ma non un limite se abbiamo piccoli spazi. Tutto sta nel capire le nostre esigenze e pensare alla distribuzione più funzionale degli elementi.

Se per esempio lo spazio è così piccolo da non poter ospitare un tavolo con sedie, non scoraggiatevi, ma focalizzatevi piuttosto su come valorizzare quello che avete a disposizione. Forse il tavolo da pranzo non ci starà, ma questo non significa che non potrete optare, in alternativa, per un tavolino di piccole dimensioni, meglio se pieghevole e leggero così da poterlo riporre facilmente, dove sorseggiare un caffè o dove poter sedersi per rilassarsi all’aria aperta. Esistono oggi tavoli molto comodi che si aprono al bisogno. Con i pratici ganci di sostegno fissati alla ringhiera che grazie ad un braccio mobile possono sostenere il piano e creare un grazioso angolo colazione, pranzo o cena per pochi intimi, o anche solo per una chiacchierata all’aria aperta. Per quanto riguarda lo spazio che resterà, potrete adibirlo per decorazioni floreali con l’aggiunta di fiori e piante.

Se non abbiamo problemi di spazio e ci interessa adibire il nostro outdoor in modo ottimale per accogliere amici e parenti, possiamo pensare distinguere le aree partendo da quella conviviale con un grande tavolo, sedie e panche a piacimento.
In questo spazio è sempre bene considerare anche di posizionare qualche mobile o complemento utile per appoggiare accessori e quant’altro possa essere utile durante pranzi o cene, di modo da non dover fare la spola tra l’interno e l’esterno. La seconda area da tenere in considerazione è quella relax: un angolo di pace con un divano da esterni e poltroncine, oppure chaises longue con morbidi ed accoglienti cuscini, o perché no, comode amaca. Creeremo così due ambienti che sapranno valorizzare il nostro outdoor connotandosi di senso ed inserendosi nel contesto creando un continuum perfetto tra l’interno e l’esterno, come un passaggio tra le mura di casa e il verde.
Per gli spazi più contenuti possiamo razionalizzare ed ottimizzare il tutto, sempre considerando la distribuzione più funzionale degli elementi e di ciò che abbiamo bisogno. Opteremo così per un tavolo di dimensioni più contenute, per non occupare troppo spazio, magari allungabile per le occasioni con gli ospiti. Anche per quanto riguarda le sedie, le sceglieremo non troppo ingombranti, magari dotandoci di qualcuna in formato pieghevole, sempre nello stesso stile, da utilizzare alla necessità.

Che stile scegliere?

Se il vostro cruccio è che look adottare considerate che, in linea generale, lo stile d’arredo del giardino può seguire quello adottato per gli interni, oppure discostarsene completamente. Il tutto purché segua una logica, anche nella discontinuità. D’altra parte non è un segreto che mescolare classico e moderno possa portare a soluzioni molto apprezzabili e uniche. Lo stile “mix and match”, come nella moda, può essere una carta vincente, sicuramente creativa e molto personale. Attenzione però a non scadere nell’impressione delle “cose messe a caso”, che farebbe ottenere l’effetto opposto, di accozzaglia di elementi.

L’illuminazione

L’illuminazione è fondamentale sia per valorizzare l’ambiente che ci circonda, con il contrasto generato dalle ombre, sia per una questione legata alla sicurezza. Per illuminare ad arte uno spazio outdoor, occorre conoscerne le caratteristiche. In questo modo, l’illuminazione diventa anche un valido complemento di arredo e design del giardino. Cercate di pensare agli elementi che vorreste valorizzare, ad esempio un vialetto, un bordo piscina, una pianta particolarmente decorativa e via dicendo. Interrogarvi su questi aspetti vi aiuterà a capire che tipo di illuminazione desiderate per il vostro spazio esterno, bisogna pertanto ragionare sulla scenografia desiderata, andando ad esaltare i particolari meritevoli, giocando sui chiaroscuri. Ricordate sempre che bisogna evitare di utilizzare delle luci che risultino violente, perché, renderebbero l’atmosfera aggressiva. No ad un’illuminazione orientata ad altezza uomo, che possa risultare fastidiosa per gli occhi. In via generale, gli spazi esterni non devono mai essere illuminati a giorno, perché si rischierebbe di compromettere la tranquillità e di conseguenza anche l’atmosfera di benessere che i giardini possono offrire. Allo stesso modo, bisogna evitare di lasciare delle zone del giardino in una condizione di estrema oscurità. Infine, occorre prestare una particolare attenzione alla zona del giardino riservata ai pranzi e alle cene, che dovrà presentare un sistema di illuminazione che consenta di mangiare senza affaticare la vista.

65396bc86845004523f7ae2cf0689b8a CG94uiFVAAAk1dQ divano-da-esterno illuminazione-per-esterni

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button