fbpx
PoliticaPrimo Piano

Non restituisce parte dello stipendio: espulso dal M5S Mario Giarrusso

Non ha seguito l’esempio dei suoi colleghi ed è scattata così l’espulsione dal Movimento 5 Stelle per il senatore catanese Mario Giarrusso.

Tra le regole interne al partito, infatti, figurava la restituzione di parte degli stipendi. Giarrusso, dal canto suo, dopo la segnalazione non avrebbe posto rimedio alla propria negligenza, giustificando la necessità di sostenere alcune spese legali.

«Non ho mai rinnegato gli impegni presi col Movimento -si era giustificato su Facebook Giarrusso- né intendo abbandonare il Movimento. Semplicemente è cambiato il meccanismo della rendicontazione e quello nuovo non consente più l’accantonamento di quanto rendicontato. Perché questo ho fatto. Ho accantonato, da gennaio 2019, le somme che avrei dovuto restituire, per costituire una riserva per far fronte alle spese legali per alcuni processi pendenti a mio carico, scaturiti dalla mia attività di parlamentare».

Stesso destino per il collega pentastellato, il deputato Nicola Acunzo che non avrebbe mantenuto la promessa di restituire le somme al più presto.  Il procedimento dei probiviri incaricato di valutare la posizione dei parlamentari era stato avviato i primi di gennaio.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker