fbpx
CronachePrimo Piano

Esplosione via Cabina: i due coinvolti sono gravemente ustionati

Stavano preparando un ordigno quasi rudimentale in casa: è questo l’antefatto che ha preceduto l’esplosione avvenuta ieri in via Cabina, ad Acitrezza.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Acireale, coadiuvati dai colleghi della Stazione di Aci Castello, hanno arrestato nella flagranza due persone di 25 e 31 anni. Entrambi, del posto, sono ritenuti responsabili di detenzione illecita di polvere pirica. Il 25enne, invece, è accusato anche di violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno.

Gli agenti intervenuti avrebbero rinvenuto all’interno dell’appartamento di alcuni frammenti di un verosimile ordigno assemblato in modo alquanto rudimentale. Secondo una prima ricostruzione, infatti, sembrerebbe che i due in maniera maldestra stessero maneggiando polvere pirica, provocandone così l’esplosione.

I due arrestati si trovano attualmente ricoverati presso  il reparto “grandi ustionati” in terapia intensiva dell’ospedale “Cannizzaro” di Catania. A causa delle gravi condizioni di salute, il magistrato di turno della Procura della Repubblica etnea ha rimesso in libertà entrambi i rei. Indagini in corso sulla vicenda.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker