fbpx
BlogCronacheMafiaNewsNews in evidenza

Esigiamo giustizia sociale; proviamo ad aprire gli occhi

Catania è la grande città d’Italia con il più alto tasso di analfabetismo, Catania è la città metropolitana con il tasso tra i più alti di delinquenza minorile. A Catania si trattano come pericolosi terroristi i parcheggiatori abusivi ma si concedono in comodato d’uso ampie aree della città ai clan mafiosi che gestiscono traffici di droga e armi. A Catania, se parli con chi governa, la mafia non controlla nessun appalto, nessun cantiere, nessun ruolo nelle Istituzioni…è solo criminalità spicciola. A Catania l’imprenditoria collusa viene invitata ai convegni antimafia e viene pure applaudita.

Se vogliamo parlare di mafia e di degrado a Catania parliamo anche di questo.

Sono felice di aver contribuito a diffondere un fatto che meritava una reazione collettiva, un intervento delle Istituzioni ma la mafia a Catania è anche molto altro. Proviamo ad aprire gli occhi e a pretendere che tutto il degrado in cui la mafia si annida venga diradato dagli interventi della collettività e delle Istituzioni.

Esigiamo reddito, case, scuole, servizi sociali. Esigiamo giustizia sociale nei quartieri, nelle città. Iniziamo a fare i nomi dei colletti bianchi, iniziamo a sputtanare chi ci vende un diritto come fosse un favore…o peggio ancora un patto di sangue.

La mafia a Catania è tante cose…oltre che un agghiacciante manifesto.

Mostra di più

Matteo Iannitti

Nato nel 1988. Rappresentante del Movimento politico Catania Bene Comune, già candidato Sindaco di Catania. E' stato componente dell'Esecutivo nazionale dei Giovani Comunisti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button