fbpx
Giudiziaria

Escursioni sull’Etna, rinviati a giudizio 18 indagati

Prosegue il terremoto giudiziario nato a seguito dello scandalo che colpito le escursioni sull’Etna. Il Gup di Catania Giancarlo Cascino, infatti, ha rinviato a giudizio 18 indagati dopo aver accolto la richiesta della Procura.

Tra i coinvolti Francesco Augusto Russo Morosoli, imprenditore, e Francesco Barone, dirigente dell’area tecnica del Comune di Linguaglossa. Entrambi sono accusati per turbata libertà degli incanti e corruzione

L’inchiesta verte sulla concessione degli appalti del servizio di trasporti a fini turistici sul versante Nord dell’Etna, con pista rotabile di Piano Provenzana, dal 2016 al 2018 e quello in concessione di un immobile del Comune a Monte Conca nel 2018. Sul principato indagato, inoltre, Morosoli  pende l’accusa di estorsione ai dipendenti dell’emittente Ultima Tv che lo vedeva in veste di editore.

Il 7 maggio 2020 davanti la terza sezione penale del Tribunale si terrà la prima udienza del processo.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.