fbpx
NewsPolitica

Enzo Bianco: «Telethon chiama, Catania risponde»

«Vogliamo riconfermare e rafforzare i risultati eccezionali della scorsa edizione che hanno proiettato Catania tra le prime realtà in Italia per raccolta fondi. Anche quest’anno con grande energia l’Amministrazione correrà per Matteo, per vincere insieme la non facile battaglia alle malattie genetiche rare». Sono queste le parole che ha espresso il sindaco Enzo Bianco alla conferenza di presentazione della Walk of Life 2015 in programma domenica 12 aprile a piazza Università. Fitto il calendario delle iniziative presentate nel corso della conferenza. Lo start alla passeggiata di solidarietà è previsto per domenica 12 aprile alle ore 10.30 da piazza Università. Sabato 11 alle ore 16.30 sarà la volta degli amici a quattro zampe con la diretta di Radio Fantastica. Dal 9 al 12 sarà inoltre allestito il Villaggio della Ricerca e della Solidarietà, che quest’anno darà alla manifestazione un taglio sanitario: infatti, oltre ai molteplici spettacoli organizzati dal responsabile eventi Carmelo Furnari con la partecipazione di numerosi artisti tra cui Luna Rossa, Archinuè e Samarcanda, verrà allestita un’area per effettuare screening gratuiti di vista, udito, diabete, spirometria e donazione sangue con 15 stand di associazioni di malattia vicine a Telethon.

telethon 2
Presenti anche il presidente del consiglio comunale Francesca Raciti che ha definito «un onore partecipare a una manifestazione così nobile con tutti i consiglieri», e l’assessore ai Servizi sociali ,Angelo Villari, che ha sottolineato la valenza civile della manifestazione: «Con Telethon la ricerca è diventata un impegno popolare. La solidarietà è la misura del grado di civiltà di una società». Un ringraziamento sentito è stato espresso da Tania Baglio, la mamma di Matteo, testimonial Telethon Catania e uno dei cento casi al mondo di soggetti affetti dalla sindrome di Marinesco-Sjogren: «Grazie alla Fondazione avvertiamo meno la solitudine e riempiamo le nostre giornate di speranza. Importanti risultati sono stati ottenuti grazie alla ricerca condotta da Michele Sallese sulla malattia di Matteo. Ancora tanti anni di studio serviranno, ma l’importante è intravedere il traguardo della cura».
L’intero ricavato della Walk of Life sarà destinato a finanziare la ricerca scientifica, tra cui anche i progetti di ricerca delle ricercatrici catanesi Lucia Ciranna e Maria Vincenza Catania.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker