fbpx
PoliticaPrimo PianoRegionali 2017

Entro domani FI converge su Musumeci. Manca solo il sì ufficiale di Berlusconi

Determinanti i catanesi e soprattutto Pogliese.

I catanesi sono stati determinanti dando una bella spinta all’accordo tra DiventeràBellissima e Forza Italia. Prima il capogruppo all’Ars Marco Falcone, poi il capogruppo al consiglio di Catania Santi Bosco e infine la chiosa con il coordinatore provinciale Salvo Pogliese. Berlusconi deve adeguarsi accontanando l’ipotesi Armao, a meno che non voglia suicidarsi mettendo da parte i grandi elettori siciliani e primo tra tutti Pogliese. Al docente palermitano toccherà la vice presidenza se l’accordo, come pare andrà in porto.

La risoluzione arriverà entro domani ovvero quando Berlusconi sarà di ritorno da un viaggio e darà ufficialità all’accordo che così riunisce DiventeràBellissima, Fratelli d’Italia, Noi Con Salvini e finalmente Forza Italia.

Durante il tragitto si registra qualche criticità: Pogliese litiga a colpi di comunicato con Basilio Catanoso che si ostina a non voler confluire su Musumeci. Catanoso nutriva addirittura personali velleità presidenziali ma di fronte alla forza dell’europarlamentare si mette, lo mettono, da parte; allo stato, non è neanche certo che Forza Italia ricandidi Catanoso, dopo 25 anni suonati di attività, alla nazionali.

All’orizzonte di questo accordo si intravede anche l’ombra di un altro patto: Pogliese verso la poltrona di sindaco di Catania con questo schieramento. Giochi e unione ritrovata nel centrodestra ma sarà il cavaliere a dare l’ufficialità fra qualche ora o al massimo domani.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button