fbpx
SaluteSanitá

Emergenza Coronavirus: cosa fare per prevenirlo

Stamane i segretari regionali della Ugl sanità e della Ugl medici Carmelo Urzì e Raffaele Lanteri hanno chiesto di Interrompere le prestazioni non urgenti e non indispensabili, ovvero quelle eseguite per i cosiddetti check – up, nonché le prestazioni chirurgiche per patologia minore in condizione di non urgenza.

L’appello è rivolto alle aziende ospedaliere nelle province di Palermo, Messina e Catania, ed a tutte le case di cura della Sicilia ed esteso da Palermo fino ad Enna.

Le misure restrittive sono finalizzate ad evitare un’affluenza numerosa di utenti presso i comparti ospedalieri passando tra ambulatori, sala operatoria e reparto potendo essere potenziali portatori di contagi o al contrario facili prede per il Coronavirus.

Si dovrebbe, in tal modo, concentrare il personale sanitario nei reparti particolarmente a rischio e rendere più fluida la situazione nelle strutture.

Infine, aggiungono Urzì e Lanteri: «abbiamo chiesto il potenziamento delle misure di prevenzione per tutti i lavoratori, sanitarie e non, di queste strutture a partire dall’incremento delle dotazioni di protezione individuale.»

Inoltre, alla luce della dilagante diffusione epidemica di COVID-19, CODACONS MEDICI e ARTEMISIA -Associazione Scientifica di Medici di famiglia e Specialisti- dichiarano fondamentale limitare al massimo le occasioni di contatto sociale per frenare il contagio, diffondono un decalogo di 10 pillole per aiutare i consumatori e lanciano un appello a tutte le strutture pubbliche e private affinché venga affisso e messo a disposizione di tutti.

CORONAVIRUS: COSA FARE

1. Limita al massimo e, se possibile, evita l’accesso presso gli ambulatori dei medici di famiglia, presidi di guardia medica, ospedali.

2. Se comunque ti rechi presso tali sedi, usa una mascherina protettiva ed evita di stazionare in sale d’attesa affollate.

3. Per comunicare col tuo medico usa preferibilmente il telefono e richiedi ricette e certificati via mail. 4. In questo periodo difficile rivolgiti ai medici per motivi importanti ed indifferibili.

5. Se dovessi contattare il 112 o il 1500, identifica sempre l’operatore con cui parli e, se puoi, registra le informazioni ricevute.

6. Evita, se possibile, di fare visita a pazienti ricoverati ed eventualmente dotati di mascherina.

7. Se presenti sintomatologia simil-influenzale (sia di tipo respiratorio che gastrointestinale), evita contatti di ogni tipo fino alla risoluzione dei sintomi.

8. Se hai contatti con persone che non conosci o che provengono da zone a rischio fai in modo di poterli in qualche modo identificare ed eventualmente rintracciare.

9. Se soffri di patologie croniche informati con il tuo medico sui comportamenti da seguire.

10. Non assumere farmaci senza consiglio del medico.

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker