fbpx
Cronache

Emergenza abitativa: cooperazione tra il Comune e il Terzo Settore

Svolta per l’emergenza abitativa che interessa Catania. L’Amministrazione comunale infatti ha chiesto di avviare una collaborazione tra il Comune e il Terzo Settore.

Obiettivo comune quello di reperire alloggi liberi idonei, da inserire all’ interno di un elenco di immobili disponibili.

Gli eventuali alloggi segnalati dovranno essere ubicati sul territorio locale o nell’ immediato hinterland. Basterà che le cose si trovino in buono stato di manutenzione ed iscritte al catasto con destinazione di civile abitazione. La superficie non dovrà superare  i 96 metri quadrati. Servirà l’ autocertificazione per dichiarare tali caratteristiche.

Per ogni contratto di locazione stipulato, il Comune fornirà infatti un contributo “Buono Casa”. Ma tale somma sarà un intervento di sostegno al cittadino in difficoltà economiche ed in emergenza abitativa. L’importo massimo si aggira intorno ai 3 mila euro per 12 mesi, compreso il deposito cauzionale. L’Amministrazione fornirà i primi 750 euro successivamente alla sottoscrizione del contratto quale deposito cauzionale e prima mensilità. La restante somma  con cadenza bimestrale.

La Direzione Famiglia e Politiche Sociali, P.O. Inclusione si occuperà di accogliere le adesioni . La propria disponibilità si potrà proporre durante tutto il periodo di affissione all’albo pretorio dell’avviso.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker