fbpx
CronachePrimo Piano

Elezioni CUS, segnalate presunte irregolarità

Elezioni CUS. Nel mirino di una istanza di alcuni candidati, i nuovi soci che hanno portato alla schiacciante vittoria l’ex commissario, Luigi Mazzone. Il 5 novembre, perciò tre giorni prima delle elezioni, diversi soci rappresentati dall’avv. Giovanni Pappalardo, inoltravano al CUSI una richiesta di verifica delle procedure e il differimento delle elezioni.

Il commissario eletto Presidente sotto accusa

Sottoposto a commissariamento dal mese di novembre 2017, il CUS arriva alle tanto attese elezioni l’8 novembre scorso. Ma la conta degli aventi diritto al voto non torna al principale avversario di Luigi Mazzone. Così, Luca Di Mauro, candidato alla presidenza, con Michele Barbagallo, Marco Orto Ricciari, Pietro Suriano candidati al Consiglio, e a Domenico Grasso Aurelio Iuvara, si rivolgono al CUSI.

Tre le principali anomalie. Nell’elenco dei soci effettivi, nonostante il versamento della quota associativa per l’anno 2019 e senza alcuna comunicazione di merito, non risultano Domenico Cosentino, Gianfranco Gresta, Aurelio Iuvara, Dalila Mirabella e Santo Motta.

A essere contestato è anche l’insolito numero dei soci ammessi nel 2019, circa 60. La cifra, secondo i richiedenti, è spropositata rispetto alla prassi decennale adottata dal CUS Catania. In passato, infatti, l’ammissione dei nuovi soci oscillava annualmente da uno a tre. “Non per precostituita ‘chiusura elitaria’ – si legge nel documento – bensì per una rigorosa e costante interpretazione dei canoni di ammissione previsti nell’art. 3 del Regolamento di Attuazione dello Statuto del CUS Catania. Interpretazione stretta e rigorosa che ha garantito prestigio e dignità all’Associazione a livello nazionale”.

Tra gli aventi diritto al voto, compare inoltre il nome di Giampiero Gulisano che non risulterebbe però negli elenchi dei soci precedenti e neppure tra i soci morosi e successivamente riabilitati.

Per accertare anche la regolarità dei requisiti dei nuovi soci ammessi durante la gestione commissariale, è stata inoltrata una richiesta di accesso agli atti senza ottenere riscontri. E, ancora più pungente, la richiesta al CUSI di non ratificare l’Assemblea prima della verifica dell’operato del Commissario eletto Presidente.

Elezioni CUS: rischio l’invalidazione per irregolarità

I meriti riconducibili a Luigi Mazzone sono cosa nota. Durante il commissariamento ha infatti avviato un’evidente opera di risanamento economico. Dopo anni di passività, il CUS Catania ha chiuso in utile il bilancio del 2018. Un buon risultato ottenuto grazie ad una gestione virtuosa e a un rilancio in termini di marketing e programmazione. È inoltre lievitato del 30% il numero di universitari iscritti al termine della stagione 2018/2019.

Tuttavia, in ragione al riordino dei nuovi soci CUS, resta il dubbio che si sia forzata la mano per costruire un proprio bacino elettorale, a garanzia di una vittoria assicurata, scontata. Anche ammettendo soci senza requisiti e per i quali i richiedenti sollecitano una verifica. Tutto questo, nel lasso di tempo eccessivamente prolungato, secondo i richiedenti, che ha interessato il commissariamento del CUS.

 

 

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker