fbpx
Politica

Elezioni Acireale: presentata la squadra di Rito Greco

Con la presentazione delle liste e l’inaugurazione del comitato elettorale, in corso Savoia 1, è partita ufficialmente la campagna elettorale di Rito Greco, candidato sindaco della Città di Acireale.

Rito Greco ha ringraziato e presentato i tre assessori designati: Daniela Ardita, Santo Leotta e Antonio Belcuore.

“Ringrazio ad uno ad uno i candidati delle liste che mi sostengono e mi sosterranno e ringrazio la mia bella squadra per l’impegno che da oggi condivideremo. Il sorriso della dottoressa Ardita mi ha dato grande carica. La sua disponibilità e la sua voglia di fare per questa città sono oggi qualità rare e preziose. L‘ingegnere Leotta fa parte del pool per la sicurezza sul lavoro della Sicilia orientale e ci darà un grande contributo tecnico. Ho rubato Antonio Belcuore alla Fondazione perché conosco la sua capacità di fare turismo e di attrarre su questa terra risorse e le sue idee faranno di questa città un prodotto turistico che deve essere portato fuori, a partire dalle bellissime esperienze del Carnevale e della Festa dei Fiori”, ha detto il candidato sindaco.

La coalizione è formata dalle liste: “Movimento per Acireale”, “Acireale Democratica” e “Partito Democratico”.

“Sono una ballerina e ho perseguito e raggiunto i miei obiettivi con passione e tenacia. Non ho mai avuto un ruolo in politica, ma oggi sono onorata di poter dare il mio contributo. Acireale ha tanto bisogno di luoghi della cultura, posti che siano aperti ai bambini, è dalle scuole che deve crescere la cultura”, ha detto Daniela Ardita.

“Posso mettere a disposizione della città le esperienze figlie del mio percorso professionale in un istituto di credito. Mi sono occupato di finanza agevolata, programmazione territoriale, formazione e sicurezza sul lavoro. Ma il mio sogno è riuscire a creare le condizioni affinché ogni cittadino sia autonomo e sia servito della città,- ha sottolineato Santo Leotta-. Il servizio non è un favore, la disfunzione va segnalata dal cittadino e la struttura burocratica deve risolvere la problematica, senza che questo passi come una cortesia”.

“Da una vita mi occupo di turismo. L’idea di città di Rito Greco mi convince e ho sentito il dovere di scommettermi. Il Carnevale è un patrimonio di questa città ed è una di quelle cose su cui puntare per farla crescere da un punto di vista economico e strutturale in maniera diversa. Si parla tanto di patrimonio immateriale, ma occuparsene è un’altra storia, -ha detto Antonio Belcuore-. Per due manifestazioni, il Carnevale e la Festa dei Fiori siamo riusciti a far arrivare ad Acireale 400 mila persone, ma di questi solo il 10% è di questo comprensorio. Dobbiamo far partecipare i cittadini, se non il nostro patrimonio non è condiviso e partecipato rischia di morire”.

 A chiudere gli interventi è stato il deputato nazionale Fausto Raciti: “Grazie a Rito Greco e a chi ha scelto di candidarsi a sostegno delle liste. Spero che questo impegno dei candidati possa riscattare il disinteresse di quel pezzo di città, che preferisce stare a guardare. Nessuna elezione ha esiti scontati e in questa competizione contano le persone che metti in campo. Rito Greco è una grande risorsa per questa città. Quello che conta di un candidato sindaco è la capacità di capire e di conoscere la sua città nei suoi angoli e sapere come guidarla con autonomia e guardando al futuro”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button