fbpx
Cronache

Ecosostenibile, elegante e resistente: ecco la nuova Funivia dell’Etna

La nuova Funivia dell’Etna sarà una delle più moderne ed efficienti esistenti al mondo. Le caratteristiche del nuovo impianto saranno decisamente vantaggiose: maggiore portata, impatto ambientale limitato, eco sostenibilità, risparmio energetico e accesso facilitato.

L’accordo è stato sottoscritto dall’amministratore unico del Gruppo Russo Morosoli Invest Spa Francesco Russo Morosoli, accompagnato dal project manager Simone Lo Grasso e dal direttore d’esercizio Sergio Sottile e dal legale rappresentante di Leitner, Martin Leitner, alla presenza del direttore commerciale Giorgio Pilotti.

Cabine ecosostenibili e resistenti.

Il progetto prevede, dunque, l’installazione di 35 cabine Diamond EVO dal design elegante firmato da Pininfarina. Le quali saranno infatti essenziali, in armonia con l’ambiente, più resistenti alle raffiche di vento e, ovviamente, più capienti perché in grado di trasportare fino a 10 persone.

“Per la prima volta – ha dichiarato il dott. Francesco Russo Morosoli – rinnoviamo la nostra Funivia per attuare un grande progetto di riqualificazione e ammodernamento. Sarà un progetto rispettoso dell’ambiente e capace di aumentare la portata dell’impianto: da 1200 passeggeri ogni ora si passerà a 2000. Inoltre – ha proseguito – saranno solo 12 i sostegni necessari alle funi, la metà di quelli esistenti. Il progetto prevede anche la riqualificazione delle stazioni di valle e monte. Quella storica di partenza, in particolare, risparmiata dalla lava, sarà migliorata e potenziata con utili servizi a vantaggio dei passeggeri”.

“Siamo molto orgogliosi di essere protagonisti di questo grande progetto – ha dichiarato il legale rappresentante di Leitner, Martin Leitner– Una collaborazione longeva e proficua che viene rilanciata con questo nuovo accordo in linea con l’efficacia, l’efficienza e il rispetto dell’ambiente. Si consideri che la trazione dell’impianto sarà diretta, ed essendo priva di riduttori, non ci sarà olio”.

Anche la realizzazione del cantiere sarà in linea con le esigenze del particolare territorio dell’Etna. I lavori di installazione dei nuovi sostegni saranno infatti lungo lo stesso asse di quelli esistenti. Dunque non servirà una nuova pista di esercizio.

La nuova funivia rappresenta un investimento importante che muoverà nuove economie nel territorio a vantaggio del settore turistico.

EG.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button