fbpx
CulturaLibri

È “Senza” di Massimo Cracco il libro del mese – Aprile 2020

Pubblicato da AutoRiuniti il libro di Cracco scava nelle profondità esistenziali

Senza di Massimo Cracco, pubblicato per la torinese AutoRIuniti, scava nelle profondità esistenziali e ossessive che ogni uomo può esserne colto. Quanto Paolo, il protagonista di questo romanzo che sta facendo molto discutere.

Paolo è un ragazzino spaventato, non comprende il mondo e la sua violenza, vuole rimanerne fuori. Un fatto di cronaca gli lascia un’indelebile impressione: Chloe Jennings, americana dello Utah, affetta da B.I.I.D. (Body Integrity Identity Disorder), sempre più insofferente di avere e sentire le gambe, si è fatta recidere il midollo spinale. Chloe ora è felice. 

Paolo cresce, il suo temperamento ossessivo lo tiene avvinghiato al caso Jennings, ne dà un’interpretazione coerente alla sua vocazione di perdente ed escluso: senza gambe, la sua rinuncia diventerebbe definitiva, da fermo eviterebbe il contagio del mondo, l’idea di farsi amputare cresce molesta. 

 

 

Rifiutare Senza un corpo

Massimo Cracco
Massimo Cracco

Senza è la storia di un rifiuto, Senza è il Rifiuto della Storia rivendicato da un corpo. Paolo, l’in-adattato, il perdente che rinuncia alla competizione, rigetta l’inferno della sopravvivenza, del pensiero collettivo, delle regole tramandate e delle coscienze mute per mettersi in ascolto delle proprie gambe che lo sfiancano di implorazioni: tagliaci! è l’imperativo urlato da una fisiologia pensante. 

Se il raziocinio non trova logiche di adattamento, è il corpo che si incarica di una risposta autonoma, e se Paolo cerca di vivere in disparte, il mondo invece non fa sconti a nessuno: Paolo ne è riannesso. 

Riannesso e  scaraventato in vicende amare costellate di umiliazioni e tradimenti; a causa della sua aberrazione si vede ingiustamente coinvolto in scabrosi fatti giudiziari da cui esce sempre innocente; fra tutte, l’accusa di aver fatto parte delle Gott mit Uns, la banda neonazista responsabile delle stragi nella Verona degli anni ottanta, accusa fomentata da Francesca, l’affettuosa presenza di tutta una vita che, adesso, è pronta a tradire l’amico pur di salvare Marco e Ludovico, il compagno e il fratello, i veri ideatori delle Gott mit uns e responsabili degli eccidi. 

 

 

Clicca sulla cover di Senza per acquistarlo
Clicca sulla cover di Senza per acquistarlo

Senza il viaggio

Senza è un viaggio tagliente nel cuore oscuro di un periodo storico, una discesa nel rifiuto viscerale di una società ipocrita: Paolo è  votato al martirio dalla prima riga e pago del proprio annullamento in tutte le successive, fino alla conversione finale in attore di un male supremo e abbacinante.

Nascita di un mostro 

E quel mostro è anche l’autore. Così bravo che fa paura. All’efficacia abbacinante della sua prosa, l’autore affianca una visione lucida fino all’estremo del saper stare al mondo oppure del volersene liberare. Senza non è solo un romanzo, ma un vero e proprio rito di passaggio che ogni lettore dovrebbe tentare, almeno una volta nella vita.

Tags
Mostra di più

Salvatore Massimo Fazio

Di lui sappiamo che è contro il bigottismo sociale "è mafia pura" e che decide di vivere la socialità solo per lavoro, o rare volte al bar da Enzo quando torna a Catania. Nel 2016 col saggio "Regressione suicida", non inganni il titolo, è un invito a ripercorrere tutte le tappe della vita sino a risorgere nella veste indipendente, senza pendere dal pensiero (e da) alcuno, desta polemiche. Si ritira anche dalle direzioni artistiche "[...] non dimenticatevi che sono anche un operatore sociale e un tutto fare". Ha dichiarato difficoltà e malessere nell'aderire alle filosofie dei due outsider che ha approfondito per circa 16 anni, Emil Cioran e Manlio Sgalambro, dei quali estese la propria tesi di laurea: "C'è un motivo per il quale non posso dichiararmi filosofo, né studioso di filosofia, nonostante la stampa continua a farlo e io continui a smentirlo".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker