fbpx
CronacheObituary

È morto il vignettista satirico palermitano Vincenzo Gallo, detto Vincino

Lo storico vignettista satirico di Palermo è morto dopo una lunga malattia.

E’ morto a Roma il vignettista satirico Vincino, 72 anni, nato a Palermo, e malato da tempo. A darne notizia il sito de Il Foglio, per il quale il disegnatore lavorava da 22 anni, ovvero dalla nascita del giornale. L’ultima vignetta di Vincino, pseudonimo di Vincenzo Gallo, era stata pubblicata nel Foglio di oggi.

Vincino era nato a Palermo il 30 maggio del 1946, ed era laureato in Architettura. Nel 1968 si avvicinò a Lotta Continua e ai movimenti studenteschi di protesta, e nel 1969 iniziò a collaborare con il quotidiano L’Ora di Palermo. Nel 1972 si trasferì a Roma per lavorare al giornale di Lotta Continua, dove rimase fino al 1978, anno in cui fondò e diresse L’avventurista, l’inserto satirico del giornale, e partecipò alla nascita della rivista satirica Il male, che poi diresse fino al 1982.

Tra il 1984 e il 1985 diresse il quotidiano satirico Ottovolante e sempre negli anni Ottanta collaborò con Il Clandestino, supplemento satirico dell’Espresso, con Tango, inserto dell’Unità, e con Linus. Nel 1987 iniziò a lavorare anche per il Corriere della Sera e nel 1988 con Cuore, anno in cui riaprì Il Clandestino con i giornalisti Vauro, Riccardo Mannelli e Sergio Saviane; sempre con Vauro nel 2011 rifondò Il Male, poi chiuso nel 2013. Ha collaborato tra gli altri anche con Radio Radicale e Vanity Fair.

E.F.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button