fbpx
NewsPolitica

È emergenza rifiuti in più di 50 comuni della Sicilia

Sicilia – Da Trapani a Palermo fino a Misterbianco e Acireale, sono più di 50 i comuni che segnalano  l’impossibilità dei compattatori di conferire i rifiuti in discarica perché trovano chiusi i cancelli.

Si attende nelle prossime ore un’ordinanza da parte della Regione che affida appunto al presidente Crocetta e il compito di derogare ai limiti del conferimento rifiuti nelle discariche, concessa solo per sei giorni e che sarebbe scaduta oggi.

L’emergenza era nell’aria, dopo una nota del Ministero dell’ambiente che si riferisce ai dati forniti dall’Ispra (Istituto superiore per la protezione dai rischi ambientali) e che sottolinea: “Sebbene la Regione stia lavorando alla realizzazione e messa in esercizio degli impianti di TMB necessari al trattamento di tutti i rifiuti indifferenziati prodotti in regione si è ancora molto lontani dal raggiungimento di questo obiettivo. La capacità residua di trattamento in discarica – conclude – non garantisce l’autonomia regionale oltre i 9 mesi agli attuali livelli di smaltimento”.

La Regione Sicilia e’ in forte ritardo in fatto di impianti di compostaggio dei rifiuti e piattaforme, oltre ai bassi livelli di differenziata.  Ad intervenire il Ministero dell’ambiente con una ordinanza che dovrebbe “rendere operativa tutta la capacità di trattamento degli impianti di compostaggio e dei TMB presenti in regione procedendo celermente al rilascio delle autorizzazioni e all’avvio dei lavori per le piattaforme di Enna, Gela e Messina per le quali sono già stati affidati i lavori, anche aumentando la potenzialità di trattamento degli impianti in esercizio”.

Lavori che si sono interrotti a causa quasi sempre di problemi di natura burocratica. Mentre è quasi realizzato quello di Trapani e grazie ai Fondi del Patto per il Sud dovrebbe nascerne un altro a Camporeale, tra il Palermitano e l’Agrigentino.

Intanto i compattatori colmi di rifiuti girano per le strade della Sicilia, a Trapani pare rimangono in coda per non perdere il turno, attendendo che si riaprano i cancelli.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.