fbpx
Sport

E’ di Massimo Neri la più grande vittoria

La vittoria per 4-1 nel derby contro il Trapani ha consegnato alla formazione rossazzurra tre punti fondamentali nella corsa salvezza che hanno consentito di scavalcare ben cinque formazioni, un vero e proprio balzo in avanti in classifica. Il match contro i granata ha inoltre sancito in maniera definitiva la ritrovata condizione fisica degli uomini di Marcolin, il Catania di Ventrone non esiste più, il lavoro di Massimo Neri ha lasciato un’impronta tangibile sulla squadra che adesso non cammina più ma corre per novanta minuti più degli avversari.

Dalla vittoria casalinga contro l’Avellino al successo esterno di Varese era apparso evidente il progressivo miglioramento atletico della squadra che aveva consentito al tecnico etneo di abbandonare il modulo, da lui stesso definito d’emergenza, 3-5-2 in favore del 4-3-1-2 che ha consentito di infrangere il tabù trasferte dopo 11 mesi di digiuno lontano dal Massimino.

A un mese dal suo arrivo, dunque, il lavoro di Neri ha dato i suoi frutti, è stata  rimessa in piedi una formazione falcidiata dagli infortuni. Carichi di lavoro ridotti e scarico post partita sono i segreti del nuovo preparatore atletico, messi al bando i carichi eccessivi dell’era Ventrone. Gli stessi calciatori, a precisa domanda sui benefici del nuovo lavoro atletico, hanno sottolineato di essere consapevoli che il periodo degli infortuni a ripetizione è ormai alle spalle e quindi di poter adesso spingere al massimo senza alcun timore. Sorride Marcolin, che ha adesso ampie possibilità di scelta sia di modulo che di calciatori e il merito è tutto di Massimo Neri che ha avuto il merito di rimettere in piedi una situazione diventata scottante e imbarazzante.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker