fbpx
Cronache

Dusty presenta il Progetto Angeli per l’Ambiente per San Berillo

San Berillo ha i suoi “Angeli per l’Ambiente”. Sono 15 ragazzi ventenni di origine africana che sulle ali della sostenibilità avranno il compito di educare alla raccolta differenziata gli abitanti dello storico e multietnico quartiere catanese, notoriamente in condizioni di degrado.

Non saranno soli, li accompagneranno i 34 studenti universitari con cui hanno condiviso il percorso formativo di educazione ambientale. Otto squadre per otto giornate di sensibilizzazione previste a novembre, tutto moltiplicato per un progetto che può e vuole essere una piccola grande rivoluzione culturale.

Perché «non potete andare avanti con un mondo pieno di rifiuti» ha affermato Rossella Pezzino de Geronimo, amministratore della Dusty e ideatrice di quest’iniziativa. Un progetto che si è distinto vincendo  il primo premio della categoria Imprese nell’ultima edizione della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti.

«Trasformare i rifiuti in risorse deve diventare uno stile di vita per il vostro futuro – ha continuato l’amministratore Dusty motivando a gran voce le nuove generazioni – Vi stiamo consegnando un mondo senza bellezza, non
soltanto quella che si vede con gli occhi, ma soprattutto quella che si sente nell’animo. Un mondo privo della bellezza dell’etica. Prendete allora in mano le sorti del pianeta e rivoluzionatelo con la solidarietà, il
rispetto per il prossimo e per l’ambiente, la responsabilità sociale, la competenza, l’efficienza».

Un messaggio sentito che Rossella Pezzino de Geronimo ha rivolto durante la consegna degli attestati di formazione che si è svolta ieri pomeriggio (22 ottobre) nel cortile del Palazzo della Cultura. Per l’occasione hanno voluto essere presenti i rappresentanti degli enti istituzionali che hanno patrocinato il progetto.

L’Università di Catania è stata partner cruciale attraverso il Dipartimento di Economia e Impresa e il lavoro formativo svolto dalla docente Agata Matarazzo.

Presente inoltre, in rappresentanza del Dipartimento di Acqua e Rifiuti della Regione Siciliana, il dirigente dell’Unità operativa di Catania Francesco Giustolisi, che ha definito il progetto una scossa verso l’indolenza culturale.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker