fbpx
Cronache

Dusty. E questo sarebbe il “salotto” della città?

Non si tratta di certo del salotto buono. Sono divani abbandonati tra i rifiuti nei pressi dei cassonetti di via Playa e che, nonostante le segnalazioni al numero Whatsapp, giacciono ancora lì, in pieno centro abitato. A poco è valsa anche la segnalazione face to face alla direzione organizzativa di Dusty convocata in I Municipalità il 22 ottobre scorso, in presenza dei consiglieri e del Presidente Paolo Fasanaro.

Il consigliere della I Municipalità Orazio Sciuto ritratta.

“Speravo che la dott.ssa Sanfelice risolvesse il problema che le avevo personalmente segnalato. Dusty ha però tradito la fiducia mia e dei cittadini che ancora oggi si ritrovano questi divani in mezzo alla strada”.

Divani che sbucano come funghi su via Playa. È questo l’oggetto delle segnalazioni che il consigliere pone all’attenzione di Dusty dal 6 ottobre. Inizialmente era uno solo, successivamente se ne sono aggiunti altri due.

In totale sono ben tre i divani che, con richiamo del 16 e del 18 ottobre vengono segnalati per la rimozione dal consigliere Sciuto alla Dusty. Il consigliere sperava, anzi credeva davvero, che con l’appunto segnato in agenda dalla dott.ssa Sanfelice, potesse risolvere il problema un paio di giorni fa in circoscrizione. E invece no! I divani sono ancora lì. Oggi, in mattinata, l’ennesimo richiamo e la richiesta di pubblicazione delle foto sul nostro giornale, naturalmente accordata.

Il consigliere Sciuto non è nuovo alle segnalazioni alla Dusty. Ecco le foto scattate negli ultimi giorni in zona Centro Storico che attestano l’inefficienza di un servizio che ricordiamo costare giornalmente 110.000 euro ai cittadini.

Dusty ha assicurato che in giornata procederà con la rimozione dei rifiuti ingombranti. E dopo circa un mese, se davvero dovesse mettersi a lavoro per i residenti, sarebbe solo atto dovuto.

*** AGGIORNAMENTO ***

Ancora incredulo, il consigliere Giuseppe Buglio ci informa che in questo momento la Dusty è a lavoro per la rimozione dei rifiuti, rifiuti ingombranti e per la pulitura stradale su Via Alogna, via Playa, via Cotone, via della Concordia. “Stanno pulendo pure sotto le panchine, a lato alle macchine…”, ci riferisce. “Una cosa mai vista prima!”
Intanto, questo intervento di pulizia che ha dello straordinario dovrebbe essere pratica ordinaria da parte della Dusty, vincitrice di un appalto per pulire la città e non per organizzare eventi culturali.

 

 

 

Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button