fbpx
Cronache

Dusty, doppio appuntamento alla spiaggia libera e al Lungomare Fest

Doppio impegno per Dusty nel corso di domenica 14 aprile: appuntamento alla spiaggia libera n. 1 e nel corso del Lungomare Fest. 

La pulizia della spiaggia libera n. 1

Alla distanza di poco più di un mese dall’ultima pulizia straordinaria della spiaggia libera n. 1 di Catania, domenica  l’arenile pubblico sarà nuovamente ripulito. Appuntamento dalle 10.00 alle 15.00. Infatti, l’associazione ambientalistica Catania Climate Save si è rivolta ancora una volta alla Dusty, insieme a Energetikambiente, per ripetere la positiva esperienza che il 17 febbraio scorso. In quell’occasione l’attività aveva contribuito a bonificare l’area marittima rimuovendo circa 600 kg di rifiuti differenziati. Fabio Spampinato coordinatore dell’associazione ambientalistica Catania Climate Save, ha chiesto la disponibilità della Dusty. Stavolta la società metterà a disposizione 200 paia di guanti in lattice e 50 sacchi per poter raccogliere i rifiuti.

Un progetto non solo ambientale ma anche sociale

Oltre agli attivisti dell’associazione Catania Climate Save, prenderanno parte all’iniziativa anche un’ottantina di ragazzi del GRUPPO SCOUT A.G.E.S.C.I. San Giovanni La Punta 1°. Un operatore Dusty sarà presente per l’intera durata della pulizia con un mezzo apposito per la rimozione dei sacchi.

Low Cost Park Design Dusty al Lungomare Fest

Nella stessa giornata, dalle 10.00 alle 18.00 nell’area “Eventi & Cultura”, Dusty allestirà in Piazza del Tricolore (Monumento ai Caduti) il Low Cost Park Design creato dal designer bolognese Daniele Pario Perra, che sarà il punto nodale per i piccoli che troveranno uno spazio ludico interattivo, ‘costruito’ a misura di bimbo, solo con materiali di riciclo per imparare giocando, come si fa la differenziata.

Il “paese dei balocchi Dusty”, fortemente voluto dalla Direzione Cultura e Turismo del Comune di Catania, è totalmente eco-sostenibile ed è nato per dare ai bambini gli strumenti per rapportarsi con il concetto di sostenibilità. Il cassonetto dei rifiuti diventa la “casaquadra”, la campana del vetro si trasforma nella “casatonda”, la piramide di pneumatici diventa il “tirogiro”, o altri materiali che trasformati in gioco, diventano gli utili strumenti per aiutare i bambini a familiarizzare con l’ecologia. All’interno del Low Cost Park Design, saranno montati i pannelli delle “3 R” ossia le semplici regole del “Riciclo-Riuso-Riduco”.

Il Low Cost Park Design sarà smontato dalle 18.30.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.