fbpx
MultimediaNewsNews in evidenzaPolitica

Durante la discussione della finanziaria regionale gli onorevoli dormivano FOTO

Ninna nanna a colpi di emendamenti e letture di articoli. Si fa notte fonda e si approva la finanziaria siciliana del 2015, ma diversi onorevoli arrivano stremati e dormono sui banchi dell’Assemblea Regionale Siciliana.

«Mai più leggi di notte, soprattutto se sono di fondamentale importanza come la Finanziaria. Legiferare nelle condizioni in cui lo si è fatto la notte tra giovedì e venerdì è inaccettabile e vergognoso. In questo modo non si può fare certo il bene della Sicilia, anzi. Crocetta ed Ardizzone non lo devono più permettere».
Il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Ars insorge contro la “pratica indecente” di discutere ed approvare la legge Finanziaria nelle prime ore della mattina, dopo notti insonni che vedono crollare deputati ed assessori sui banchi.

«Non si può decidere il destino dei siciliani in queste condizioni – afferma Francesco Cappello – . Si tenga conto che, tra uno sbadiglio e una pennichella, si è approvata pure una mezza riforma del pubblico impiego, che andrebbe trattata in ben altri contesti e dopo approfonditi e lucidi dibattiti».

Quanti di loro avranno approvato la legge finanziaria e i vari articoli perché davvero convinti? Sicuramente qualcuno avrà votato per andare finalmente a riposare.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker