fbpx
CronacheNews

Due rapine in una sera, arrestato dalla Polizia VIDEO

​Personale della Polizia di Stato ha arrestato il pregiudicato catanese  Carmelo Giovanni Musumeci (cl. 1970) per tentata rapina aggravata e rapina aggravata in pregiudizio rispettivamente di un negozio di telefonia e di una farmacia cittadina.

In particolare, nella serata dello scorso 6 agosto, la Squadra operativa della locale Questura diramava nota via radio di una tentata rapina consumata ai danni di un negozio di telefonia sito in zona Picanello; di conseguenza, il personale della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso della Squadra Mobile, in servizio moto montato, si recava tempestivamente sul posto dove apprendeva dalla commessa e da due clienti del negozio che poco prima un uomo, abbigliato con camicia celeste e con in testa un casco da motociclista tipo jet di colore grigio ed occhiali da vista, lasciando intendere di essere armato e con tono minaccioso, chiedeva alla commessa di consegnargli il contenuto della cassa.

Alla risposta negativa di questa, oltrepassava il back office e apriva i cassetti del bancone non trovando nulla. Durante la fuga minacciava i due clienti di morte nel caso avessero chiamato la Polizia.

Pochi minuti dopo, verso le ore 19.20, si diramava una nota di rapina in corso ai danni di una farmacia ubicata sempre nella zona di Picanello, ad opera di una persona le cui caratteristiche fisico somatiche nonché l’abbigliamento usato, coincidevano con quelle del malvivente che pochi minuti prima aveva tentato di rapinare il negozio di telefonia.

Sul posto, altro personale apprendeva dalla farmacista che pochi attimi prima, una persona di sesso maschile, di corporatura regolare, con lo stesso abbigliamento della persona che poco prima aveva tentato l’altra rapina, si era impossessato del contenuto della cassa, dileguandosi, immediatamente dopo, a bordo di uno scooter di piccola cilindrata di colore rosso.

Sulla scorta delle descrizioni apprese gli agenti si recavano nella zona di Picanello presso l’abitazione dell’uomo e lo bloccavano ancora vestito con la camicia celeste utilizzata per commettere i delitti. Il MUSUMECI, perquisito sul posto, veniva trovato in possesso della somma di 230,00 € tutte in banconote da 10 €, esatto provento della rapina alla farmacia. Lo stesso consentiva anche il rinvenimento dello scooter utilizzato per la rapina alla farmacia di V.le Ulisse.
Il malvivente, veniva inoltre riconosciuto senza alcun dubbio dalle proprie vittime.
Il denaro veniva restituito alla titolare della farmacia.

 

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=Nc9F8Xig-GQ&feature=youtu.be” width=”500″ height=”300″]
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker