Nera

Due ragazzi travolti all’alba in Circonvallazione

Due ragazzi sono stati travolti stamattina, alle prime luci dell’alba. 

Ad investire i due giovani un’auto che non si sarebbe fermata come prevede la legge. I ragazzi si trovavano al bordo di uno scooter in Circonvallazione, all’altezza del Tondo Gioeni secondo quanto riportato dalla Sicilia.it

I sanitari del 118 intervenuti hanno trasportato le vittime al Policlinico di via Santa Sofia: i ragazzi, infatti, feriti hanno riportato diversi traumi multipli. Al momento, la Polizia Municipale sta eseguendo tutti i rilievi del caso al fine di rintracciare il responsabile dell’investimento.

Cosa rischia l’automobilista

Con le novità introdotte, l’automobilista che stamane non si è fermato a prestare soccorso rischio grosso.

Il soggetto rischia una condanna alla reclusone da 3 mesi ad 1 anno per lesioni gravi ad una persona, a seguito di una violazione del codice della strada. Se le lesioni si presentano più gravi, invece, si rischia dai 1 a 3 anni di reclusione.

Inoltre, vi sono diversi fattori che potrebbero aggravare la pena. Primo tra tutti, la guida in stato di ebrezza che porta la detenzione dai 5 ai 10 anni e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. Si passa poi  alla guida a velocità pari o superiore al doppio di quella consentita, o su strade extraurbane ad una velocità superiore di almeno 50 km/h rispetto a quella massima prevista; attraversamento di un’intersezione con semaforo rosso o contromano;
manovra di inversione di marcia in prossimità/corrispondenza di intersezioni, curve o dossi, o a seguito di sorpasso di un altro mezzo in corrispondenza di un attraversamento pedonale o di linea continua.

E.G.

 

 

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.