fbpx
CronacheNews in evidenza

Due furti in una notte, fermato scippatore dopo concitato inseguimento

Catania – La Polizia di Stato ha tratto in arresto Longo Luigi (cl.1983), pregiudicato, per rapina in danno di una giovane e di scippo in danno di un’altra giovane, entrambe catanesi, nonchè di resistenza a P.U.

Nella tarda serata di ieri, la Sala Operativa della locale Questura segnalava lo scippo di una borsa in danno di una ragazza nella centrale via Gallo, ad opera di un malvivente a bordo di un ciclomotore “Aprilia Scarabeo” di colore scuro.

Sul posto la vittima riferiva agli agenti della Squadra Mobile – Sezione “Condor”, che, proprio nella zona del centro storico, stavano svolgendo mirati servizi volti alla repressione dei reati predatori, che poco prima, un malvivente vestito di scuro, a bordo di un grosso motociclo, le aveva scippato la borsa fuggendo in direzione via Crociferi.

Immediatamente gli Agenti si ponevano alla ricerca del malvivente e, verso le successive ore 00:10, in questo Corso Sicilia angolo Piazza Stesicoro, notavano un individuo vestito di scuro a bordo di un motociclo Aprilia Scarabeo che si dirigeva ad alta velocità in direzione via Etnea.

Senza farsi notare, gli Agenti, avendo intuito che potesse essere il malvivente autore dello scippo di poco prima, si ponevano sulla stessa direzione di marcia del giovane, il quale, giunto quasi ad angolo con la via Pacini, saliva sul marciapiedi e senza scendere dal mezzo si avvicinava nei pressi di alcuni tavoli di un locale del centro, afferrava fulmineamente la borsa che una donna teneva tra le gambe, riuscendo ad appropriarsene.

Nello stesso frangente, il malvivente notava gli Agenti sopraggiungere, e si dava a precipitosa fuga; percorreva con il proprio mezzo un tratto di via Etnea contromano, e svoltava ad alta velocità per via Pacini, il tutto sempre sotto lo sguardo degli Agenti operanti.

Ne scaturiva un rocambolesco inseguimento che si concludeva in via Mascali, dove l’uomo perdeva il controllo del proprio motociclo andando a collidere con una pattuglia che chiudeva la via di fuga, rovinando per terra. Il malvivente veniva così bloccato e identificato.

Alla luce di quanto avvenuto, il malvivente veniva tratto in arresto per rapina in danno della seconda vittima e per resistenza a P.U., e denunciato per lo scippo in danno della prima vittima, veniva posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button