fbpx
CronachePrimo Piano

Trovato con la droga, organizza una “rivolta popolare” contro i carabinieri: 2 arresti

Scoperti con la droga, hanno aizzato vicini e familiari ad aggredire i carabinieri: è quanto accaduto nel quartiere di San Giovanni Galermo.

Qui, più precisamente in via Pantelleria, si trova l’abitazione di Pietro Masci, 37enne. I militari, insospettiti da alcuni movimenti nella zona, hanno deciso di perquisire la casa. Pertanto, nell’intento di accedervi, hanno visto un ragazzo con funzioni di vedetta che, notato loro arrivo, ha immediatamente chiuso una porta blindata. Gli agenti hanno dovuto dunque circondare l’edificio e tentare l’accesso attraverso i balconi.

A questo punto Masci, resosi conto dell’ineluttabile intervento dei carabinieri, ha consentito loro l’ingresso. I militari hanno così rinvenuto, all’interno della stanza dei figli, un borsone contenente 70 grammi di cocaina, 50 dosi di marijuana, la somma di 110 euro. Trovato, inoltre, un block- notes dov’erano annotate le transazioni riferibili allo smercio delle sostanze stupefacenti.

“Una rivolta” contro i carabinieri

Sin qui sarebbe stata una “normale” attività di polizia giudiziaria ma il MASCI poi, minacciando i militari, incitava la moglie ed i figli ad una reazione contro il suo arresto che non è tardata ad arrivare. I vicini e gli abitanti della zona, infatti, non hanno perso tempo ad aggredire i carabinieri. Tra questi, Mario Maurizio Calabretta che, forte della situazione di grave tensione venutasi a creare, li minacciava anch’egli.

Nella concitazione di quei momenti i Carabinieri sono comunque riusciti a far salire Masci sull’autovettura di servizio nonostante i calci e i pugni ricevuti da parte di alcuni dei soggetti intervenuti e, in particolare, dal Calabretta.

I militari sono stati successivamente refertati dai medici del pronto soccorso dell’ospedale “Garibaldi Centro” dove, per due di essi, emessa una diagnosi di 7 e 30 giorni di prognosi. I due arrestati, trattenuti inizialmente in camera di sicurezza, si trovano rinchiusi presso il carcere di Messina.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker