fbpx
Sport

Domusbet Catania Bs si arrende a Milano

Catania –  La Domusbet Catania si arrende a Milano. Una sconfitta amara e mortificante per 8-3 senza la giusta reazione e con arbitri non in giornata.

Inizio frizzante con quattro minuti all’insegna di tre reti. Partiva bene Milano con la rete dalla distanza di Ceriani che sorprendeva Paterniti partito titolare. Rossazzurri che provavano subito a rispondere e così Fred riusciva a battere Chiodi da posizione defilata. Al minuto quattro generoso rigore concesso a Milano, Palazzolo sul l’intervento prende la palla e non il piede, prontamente trasformato da Agosta. Meno nervosa Milano che sorniona ed efficace metteva dentro il libero del 3-1 con Gibin. Nervosismo amplificato dal clamoroso errore sotto porta di Zurlo che centrava il palo a tre dalla fine della prima frazione. Totalmente svuotati gli uomini di Della Negra che continuavano ad andare sotto, con Leo Martins che sfruttava l’errore di Palazzolo e siglava il poker Milano.

Nella ripresa scossa Domusbet Catania, piglio e applicazione maggiore e soprattutto gol. Doppietta per Zurlo che prima trasformava un rigore e poi batteva il portiere lombardo da ottima posizione. Rossazzurri che pressavano ma sprecavano tanto sotto porta con Gabriel e Platania. A due dalla fine il secondo interruttore off amplificato dagli errori arbitrali scolastici. Così Milano ne approfittava mettendo a segno prima il 5-3 e poi il 6-3 con Eudin.

Nel terzo e decisivo tempo ancora blackout totale sia da parte arbitrale che da parte di una Domusbet Catania nervosa ed impacciata. Nessuna rimonta stavolta ma anzi un altro uno-due di Milano nel finale che chiudeva sul mortificante 8-3 la prima finale di consolazione con ennesima delusione.

Ricominciare dopo lo schiaffo è difficile, soprattutto perché la classifica finale dei piazzamenti conta ma fino ad un certo punto. Compattezza dimenticando l’incubo contro una rivale di sempre, delusa anche lei, come Milano. Le scelte contano poco stavolta, figlie di un turnover fisiologico per la regola degli extracomunitari in campo. Stavolta rimaneva fuori Belchior mentre Gabriel e Madjer guadagnavano campo.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button